Archivi tag: Walter Salles

Milano, MIC- Museo Interattivo del Cinema: “Talenti” sudamericani

Carmen Miranda (Radio Sorriso)

Da oggi, venerdì 17 marzo e fino a domenica 2 aprile a Milano, al MIC – Museo Interattivo del Cinema, Fondazione Cineteca Italiana presenta “Talenti” sudamericani, tanti ritratti cinematografici di uomini e donne che hanno contribuito a formare nel mondo l’immaginario dell’America Latina: il poeta e politico cileno Pablo Neruda, lo scrittore colombiano Gabriel Garcia Marquez (di cui ricorrono anche i 100 anni dalla nascita), El Pibe de Oro Maradona, il rivoluzionario Ernesto Che Guevara, il Leader Maximo cubano Fidel Castro, Carmen Miranda, cantante naturalizzata brasiliana protagonista di numerosi musical hollywoodiani degli anni Quaranta, la pittrice messicana Frida Kahlo, ma anche fuorilegge come il narcotrafficante colombiano Pablo Escobar, e Carlos Lo Sciacallo, il terrorista venezuelano più ricercato del XX secolo.
Da segnalare un appuntamento speciale davvero da non perdere: venerdì 31 marzo alle ore 17:30 sarà infatti ospite del MIC Martín Guevara, scrittore e nipote di Ernesto Che Guevara, che racconterà al pubblico la figura del guerrillero argentino prima di diventare il Che e parlerà della stretta relazione della sua vita con quella di Guevara, un uomo costantemente alla ricerca di una ragione di essere attraverso viaggi, letture, riflessioni. Continua a leggere

Annunci

Venezia 73: “Premio Robert Bresson 2016” al regista russo Andrei Konchalovsky

_rt6y3ccIn occasione della 73ma Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia la Fondazione Ente dello Spettacolo (FEdS) e la Rivista del Cinematografo conferiranno, oggi, venerdì 9 settembre, alle ore 11.00, nello Spazio FEdS (Sala Tropicana 1) dell’Hotel Excelsior di Venezia, il Premio Robert Bresson 2016 al regista russo Andrei Konchalovsky, riconoscimento che sarà consegnato da Mons. Dario Edoardo Viganò, Prefetto della Segreteria per la Comunicazione della Santa Sede, alla presenza del Presidente della Fondazione Ente dello Spettacolo don Davide Milani.
Il Premio Robert Bresson – un’opera intitolata Hope e realizzata dallo scultore e orafo Andrea Cagnetti, in arte Akelo –, istituito nel 1999, viene assegnato ogni anno alla Mostra dalla Fondazione Ente dello Spettacolo e dalla Rivista del Cinematografo, in accordo con la Santa Sede, al regista che abbia dato una testimonianza significativa del difficile percorso di ricerca del significato spirituale dell’esistenza. Nelle precedenti edizioni è stato attribuito a: Giuseppe Tornatore, Manoel de Oliveira, Theo Angelopoulos, Krzysztof Zanussi, Wim Wenders, Jerzy Stuhr, Zhang Yuan, Daniel Burman, Walter Salles, Aleksandr Sokurov, Mahamat Saleh-Haroun, Jean-Pierre e Luc Dardenne, Ken Loach, Amos Gitai, Carlo Verdone e Mohsen Makhmalbaf. Continua a leggere

Festival Internazionale del Film di Roma: Marc’Aurelio alla Carriera a Walter Salles

Walter Salles (www.cscc.edu)

Walter Salles (www.cscc.edu)

Il Festival Internazionale del Film di Roma assegnerà il Marc’Aurelio alla Carriera al cineasta brasiliano Walter Salles, Orso d’Oro per Central do Brasil nel 1998 al 48mo Festival di Berlino (Miglior Film; alla protagonista Fernanda Montenegro fu conferito l’Orso d’Argento come Migliore Attrice), pellicola che conseguì anche il Golden Globe come Miglior Film Straniero.
Salles, regista di uno dei film più amati degli ultimi anni, I diari della motocicletta (Diarios de motocicletta, 2004), presentato in concorso al 57mo Festival di Cannes e Oscar alla miglior canzone (Al otro lado del rio, Jorge Drexler), rivelerà nel corso della kermesse, in prima mondiale, il suo nuovo lavoro, Jia Zhangke, Un Gars de Fenyang: Salles considera Jia Zhangke “il più importante filmmaker contemporaneo”. I due saranno sul palco dell’Auditorium Parco della Musica per un dialogo pubblico moderato da Marie-Pierre Duhamel e Marco Müller.

Festival Internazionale del Film di Roma, Nicoletta Romanoff sarà la madrina

Nicoletta Romanoff (realityshow.blogosfere.it)

Nicoletta Romanoff (realityshow.blogosfere.it)

Sarà l’attrice romana Nicoletta Romanoff a fare gli onori di casa nella nona edizione del Festival Internazionale del Film di Roma: condurrà la serata di apertura e quella di chiusura, assieme alla cerimonia di premiazione ed assegnerà inoltre i premi collaterali e gli altri riconoscimenti conferiti quest’anno dalla kermesse capitolina: il Marc’Aurelio Acting Award a Tomas Milian (17 ottobre), il Maverick Director Award a Takashi Miike (18 ottobre), il Marc’Aurelio alla Carriera a Walter Salles (20 ottobre), il Marc’Aurelio del Futuro a Aleksej Fedorčenko (22 ottobre).

Festival Internazionale del Film di Roma IX edizione

campagna-base580pxIn attesa che anche la denominazione cambi, in sintonia con i nuovi contenuti espressi (i quali in fondo riprendono l’impostazione originaria della kermesse, negli anni sempre alla ricerca di una concreta e definitiva caratterizzazione identificativa), il Festival Internazionale del Film di Roma, la cui IX edizione (16-25 ottobre, Auditorium Parco della Musica, direttore artistico Marco Müller) è stata presentata ieri, lunedì 29 settembre, si trasforma in festa, snellisce la struttura complessiva (il nuovo regolamento non prevede più una programmazione di mediometraggi e cortometraggi), con la Selezione Ufficiale e le linee di programma che la compongono, ridefinite nel nome, nei contenuti e tutte competitive, e rende il pubblico protagonista effettivo.
Al termine di ogni proiezione gli spettatori potranno infatti votare per il film visto e assegnare i riconoscimenti nell’ambito di tutte le sezioni, opere prime a parte, sottoposte alla valutazione di una giuria tecnica, che vede presidente il documentarista Jonathan Nossiter e come componenti la montatrice Francesca Calvelli, gli attori Valerio Mastandrea e Cristiana Capotondi, il regista Sydney Sibilia. Continua a leggere

Venezia 70-Future Reloaded

vLa Biennale di Venezia ha dato vita ad un’interessante iniziativa volta a celebrare la 70ma edizione della Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica (28 agosto – 7 settembre 2013), il progetto speciale Venezia 70 – Future Reloaded, invitando 70 registi di tutto il mondo a realizzare un cortometraggio di durata compresa fra 60 e 90 secondi, in totale libertà creativa, offrendo così sia un omaggio d’autore collettivo alla Mostra (primo festival al mondo a raggiungere il traguardo delle 70 edizioni), filtrato dalla sensibilità personale di ciascun regista, che una riflessione sul futuro del cinema.

Tra gli autori che hanno aderito, ci sono grandi maestri, registi affermati e giovani di comprovato talento, i quali hanno partecipato almeno una volta nel corso degli ultimi vent’anni a una delle precedenti edizioni della Mostra, come Bernardo Bertolucci, Paul Schrader, Shekhar Kapur, Apichatpong Weerasethakul, Abbas Kiarostami, Monte Hellman e Walter Salles.
I nomi di tutti i partecipanti verranno svelati di giorno in giorno, sino al 27 agosto, sul sito web della Biennale (www.labiennale.org), in una nuova e specifica pagina dedicata alla storia della Mostra del Cinema di Venezia.

Oltre alle schede dedicate ai singoli registi, il sito verrà quotidianamente aggiornato con l’aggiunta di fotografie rare e documenti unici conservati dall’Archivio Storico della Biennale di Venezia (Asac), nonché da 40 “pillole” tratte dai filmati d’epoca conservati dall’Archivio Storico Istituto Luce Cinecittà, che documentano le diverse edizioni dalle origini in poi: abbinando gli autori dei nuovi cortometraggi alle curiosità storiche, Future Reloaded intende così unire il passato e il futuro del cinema e della Mostra.
I corti saranno proiettati al pubblico per la prima volta al Lido durante la 70ma edizione della kermesse.