Archivi tag: Steven Spielberg

Oscar speciali

oscarL’Academy of Motion Picture Arts and Sciences ha comunicato nei giorni scorsi la shortlist dei dieci film che andranno a contendersi una candidatura per i migliori effetti speciali agli 89esimi Academy Awards il prossimo 24 gennaio, mentre la cerimonia di consegna si svolgerà domenica 26 febbraio  presso il Dolby Theatre di Hollywood; fra i titoli troviamo Il libro della giungla, Il GGG-  Il grande gigante gentile di Steven Spielberg e Rogue One: A Star Wars Story. Continua a leggere

Cannes 2016: la selezione ufficiale

cannes-2016-poster-620x827E’ stato presentato stamane, nel corso della consueta conferenza stampa a Parigi, il cartellone della 69ma Edizione del Festival di Cannes (11 – 22 maggio). Come già annunciato nei giorni scorsi, ad inaugurare la kermesse francese, maestro di cerimonia Laurent Lafitte, sarà il nuovo film di Woody Allen, Café Society.
Nessun titolo italiano in corsa per la Palma d’Oro, contrariamente alle previsioni che davano per certa la selezione di Marco Bellocchio con Fai bei sogni, comunque nella sezione Un Certain Regard troviamo Pericle il nero, film prodotto da Valeria Golino per la regia di Stefano Mordini e Riccardo Scamarcio protagonista (dal romanzo di Giuseppe Ferrandino), in attesa di conoscere le selezioni relative alla Semaine de la Critique e alla Quinzaine des Réalisateurs (nell’una dovrebbe trovare posto la “seconda volta” di Alessandro Comodin, I tempi felici verranno presto, nell’altra Virzì con La pazza gioia e Fiore, di Claudio Giovannesi).
Fra i titoli in cartellone, ecco, anche se fuori concorso, The BGF di Steven Spielberg, adattamento cinematografico dell’omonimo romanzo (1982, Roald Dahl, già portato sul grande schermo nel 1989, film d’animazione inglese diretto da Brian Cosgrove e Mark Hall), mentre in competizione troviamo, fra gli altri, i nomi di Pedro Almodovar (Julieta), Ken Loach (I, Daniel Blake), Paul Verhoeven (Elle), Sean Penn (The Last Face), Jim Jarmusch (Paterson), dei fratelli Dardenne (La fille inconnue). Di seguito, la selezione ufficiale di Cannes 2016. Continua a leggere

BAFTA 2016: le nomination

baftasSono state annunciate oggi, venerdì 8 gennaio, le candidature relative ai BAFTA Awards, British Academy of Film and Television Arts, anche noti come “Oscar britannici”, la cui cerimonia di assegnazione è prevista per il prossimo 14 febbraio presso la Royal Opera House di Londra. Testa a testa fra Carol (Todd Haynes) e Il ponte delle spie (Steven Spielberg) con 9 candidature ciascuno, cui seguono le 8 di The Revenant (Alejandro G. Iñárritu) mentre Mad Max: Fury Road di George Miller ne ottiene 7. A seguire, con 6 candidature troviamo Brooklyn e Sopravvissuto: The Martian, mentre La grande scommessa, Ex Machina e The Danish Girl sono raggruppati a quota 5. Di seguito, l’elenco completo delle nomination. Continua a leggere

Come passa il tempo… Ritorno al futuro (Back to the Future, 1985)

Robert Zemeckis (britannica.com)

Robert Zemeckis (britannica.com)

Robert Zemeckis (Chicago, 1951) è tra i più abili registi, sceneggiatori e produttori di Hollywood ancora in attività, capace, coadiuvato spesso dall’amico Bob Gale, di imbastire delle sceneggiature perfette e di renderle pienamente fruibili e godibili al grande pubblico.
Caratteristiche salienti di buona parte della sua produzione, un’estrema e concreta fascinazione visiva, in nome di una spettacolarità del tutto funzionale alla narrazione, l’ironia, ed una spruzzata di buoni sentimenti, a volte un po’ invadente, insieme ad una certa prolissità, ma non inficianti più di tanto il risultato finale, l’intrattenimento “puro” ed intelligente.
L’incontro con Steven Spielberg, produttore del suo primo film, 1964:Allarme a New York, arrivano i Beatles (I Wanna Hold Your Hand, 1978), ha dato la svolta definitiva alla sua carriera. Dopo altri lavori di sceneggiatura e regia, dalle alterne fortune, ecco il grande successo nell’’84, con All’inseguimento della pietra verde (Romancing the Stone), anche se sarà il successivo Ritorno al futuro (Back to the Future), e i due sequel (’89 e ’90), a dargli la consacrazione definitiva. Continua a leggere

Jurassic World (3D)

jurassic_world_poster_by_stevencormann-d7235tyIsla Nublar. Il sogno di John Hammond (Richard Attenborough), riportare in vita i dinosauri e dedicare loro un parco a tema visitabile come un qualsiasi giardino zoologico, che 22 anni orsono sembrava essere stato spazzato via da una serie di tragici avvenimenti, è ora divenuto realtà, nelle forme di un resort denominato Jurassic World, idoneo, con le sue molteplici attrazioni, ad attirare migliaia di visitatori ogni giorno ed ospitarli grazie a confortevoli strutture d’accoglienza.
A provvedere alla “creazione” di nuovi esemplari è sempre il Dr. Henry Wu (B.D. Wong), finanziato da Simon Masrani (Irrfan Khan), che ha ricevuto il lascito proprio da Hammond di proseguire la sua opera, mentre la direzione effettiva del parco è affidata alla supervisione di Claire Dearing (Bryce Dallas Howard), intenta ad illustrare a dei potenziali finanziatori il fenomenale portento espresso da un’ inedita creatura, un dinosauro nuovo di zecca, frutto della combinazione genetica di più specie diverse. Continua a leggere

Martin Freeman al “Giffoni Experience”

Martin Freeman

Martin Freeman

Nel corso della 45esima edizione di Giffoni Experience, in programma dal 17 al 26 luglio a Giffoni Valle Piana (Sa), la star britannica Martin Freeman incontrerà, il giorno 19 luglio, i giovani giurati. Apprezzato per il personaggio di Bilbo Baggins nei tre adattamenti del romanzo Lo Hobbit (J.R.R. Tolkien, 1937) ad opera di Peter Jackson (Un viaggio inaspettato, 2012; La desolazione di Smaug, 2013; La battaglia delle cinque armate, 2014), Freeman è stato pluripremiato anche per le sue interpretazioni in Fargo (nomination ai Golden Globes 2015 e agli Emmy Awards 2014 come miglior attore non protagonista in una miniserie o film per la televisione) e Sherlock (Emmy Award e il Premio BAFTA nel 2010 come miglior attore non protagonista). Continua a leggere

Milano: “La Grande Guerra”, rassegna cinematografica dal 15 gennaio al 30 luglio

uyuuyuurtyDal 15 gennaio al 30 luglio Fondazione Cineteca Italiana e Gallerie d’Italia, polo museale di Intesa Sanpaolo, presenteranno La Grande Guerra, rassegna cinematografica la quale proporrà oltre sessanta titoli realizzati in un arco di tempo che va dagli anni Dieci ai giorni nostri, sul tema della Prima Guerra Mondiale. La kermesse si terrà presso le Gallerie d’Italia – Piazza Scala a Milano e verrà in parte esportata anche presso le Gallerie d’Italia di Vicenza e Napoli, per ricordare i cento anni dall’entrata dell’Italia nella Prima Guerra Mondiale (24 maggio 1915), e costituirà la naturale anticipazione di un’importante mostra dal titolo La Grande Guerra. Arte e artisti al fronte, organizzata dalle stesse Gallerie d’Italia nella loro sede milanese dall’1 aprile. Per ampiezza, diversità, rarità e qualità delle opere, il programma cinematografico di seguito descritto è uno dei più esaustivi mai progettati sull’argomento, in grado di fornire uno sguardo di insieme ricchissimo di informazioni, punti di vista e riflessioni sulla Grande Guerra, e di tenerne viva la memoria, soprattutto presso le generazioni più giovani. Questa rassegna, che alterna documentari a opere d’invenzione, pellicole che dimostrano quanto l’Italia abbia partecipato all’affermazione del cinema muto a film più recenti, è anche una straordinaria occasione per seguire le mutazioni di un linguaggio che si confronta nel tempo, arrivando fino ad oggi, con uno dei momenti più sconvolgenti della storia dell’umanità. Continua a leggere