Archivi tag: Roccella Jonica

Roccella Jonica e il “Palazzo Carafa”, missione possibile

(Foto di Pino Curtale)

Roccella Jonica, sabato 17 giugno, ore 23.30 circa. Insieme al collega Enzo Romeo lascio la roulotte Azzurra di Radio Roccella, dopo aver condotto, supportati dallo staff tecnico dell’emittente, una lunga diretta con interviste alle varie personalità presenti nel corso della consegna alla città del Palazzo Carafa, ora restaurato e visitabile nell’ala est, facendo seguito all’intervento di recupero che un anno e mezzo fa ha interessato l’ex Chiesa Matrice. Ci guardiamo intorno, l’enorme afflusso di gente sta scemando, ma non del tutto, molti ancora salgono verso la rupe o si attardano ad ammirare increduli le imponenti vestigia della struttura, riportate al primigenio splendore dopo gli incessanti lavori di ristrutturazione, consolidamento e ripristino, illustrati dall’ingegnere Lorenzo Surace, responsabile unico del procedimento (RUP) per la realizzazione dell’opera, nella relazione tecnica esposta nel corso della cerimonia all’ Anfiteatro del Castello che ha preceduto il taglio del nastro. Lavori lunghi, complessi, finanziati con fondi del Mibact della Regione Calabria e della Soprintendenza, ma anche affascinanti nel dare alla luce i segni di epoche diverse, come ha sottolineato nel suo intervento la dottoressa Marilisa Morrone, responsabile della direzione archeologica, considerando che, riporto quanto scritto sul sito web del Comune, il Palazzo prese vita in periodo normanno con Gualtieri De Collepietro. Successivamente la proprietà passò alla famiglia Ruffo per diverse generazioni, poi a Galeotto Baldaxi (noto nelle cronache come il Baldassino o Bardassino), personaggio famoso per le sue imprese militari durante la guerra di re Alfonso, in seguito, ancora, al marchese di Crotone Antonio Centelles e, infine dal 1479 al 1806, alla nobile famiglia Carafa della Spina, dalla quale è stato in parte rimaneggiato e restaurato. Continua a leggere

Roccella Jonica (RC): “Pagine in technicolor”

cinemalibri-0011Organizzata dall’associazione culturale Tratti in libertà e dal Circolo di Lettura dell’ ARAS, a partire da venerdì 20 gennaio, alle ore 18, prenderà il via all’ex Convento dei Minimi di Roccella Jonica (RC), in base al calendario che potete leggere di seguito, la rassegna cinematografica Pagine in technicolor, cinque film tratti da celebri opere letterarie. Presentazione e commento a cura di Rossella Scherl e Antonio Falcone. Ingresso tramite tessera associativa (10 euro, per tutte le proiezioni).

Il programma potrebbe subire variazioni

Venerdì 20 gennaio: Il giardino dei Finzi Contini (1970, Vittorio De Sica).
Venerdì 3 febbraio: Sostiene Pereira (1995, Roberto Faenza).
Venerdì 17 febbraio: I diabolici (Les diaboliques, 1954, Henri-Georges Clouzot). Venerdì 3 marzo: Fahrenheit 451 (1966, François Truffaut). Venerdì 17 marzo: Il postino suona sempre due volte (The Postman Always Rings Twice, 1946, Tay Garnett).

Roccella Jonica (RC): il Circolo di lettura dell’A.R.A.S. ricorda Pino Michienzi

am3Sabato 10 settembre, alle ore 19, presso l’ex Convento dei Minimi di Roccella Jonica (RC) per I Caffè artistico-letterari 2016, organizzati dal Circolo di lettura dell’A.R.A.S., in collaborazione con il Comune della cittadina-Assessorato alla Cultura, avrà luogo Frammenti di parole- Ricordo di Pino Michienzi, a cura della compagnia Teatro del Carro e con Anna Maria De Luca.

*******************

Pino Michienzi, attore e regista nativo di Catanzaro (1953-2011) ha interpretato vari personaggi teatrali e partecipato a diversi lavori cinematografici e televisivi. Insieme alla moglie Anna Maria De Luca ha diretto dal 1986 la compagnia Teatro del Carro. La sua formazione risale alla metà degli anni ’70, presso la scuola d’arte drammatica di Giovanni Diotaiuti. Divulgatore e valorizzatore della cultura calabrese, Michienzi è stato autore di lavori teatrali che hanno fatto conoscere sia in Calabria che in Italia opere di autori come Franco Costabile, Corrado Alvaro, Lorenzo Calogero, Mario La Cava, Leonida Repaci. Continua a leggere

Roccella Jonica (RC): due film per ricordare Gregory Peck nel centenario dalla nascita

(Realizzazione grafica: Elio Carrozza)

(Realizzazione grafica: Elio Carrozza)

Avrà luogo a Roccella Jonica (RC), presso l’ex Convento dei Minimi, nei giorni 10 e 11 agosto, alle ore 21, la rassegna cinematografica organizzata dal Circolo di Lettura dell’A.R.A.S. per I Caffè Artistico Letterari 2016, di concerto con il Comune della cittadina- Assessorato alla Cultura, dedicata all’attore americano Gregory Peck, nel centenario dalla nascita. Saranno proiettati i film Il caso Paradine (mercoledì 10), 1947, diretto da Alfred Hitchcock, e Il buio oltre la siepe (giovedì 11), 1962, adattamento dell’omonimo romanzo di Harper Lee per la regia di Robert Mulligan. Due titoli idonei a ricordare l’encomiabile duttilità di un grande attore, tanto imponente nella presenza scenica quanto essenzialmente sobrio nella resa recitativa, caratteristiche che gli permisero di affrontare con elegante disinvoltura diversi generi cinematografici, alternando caratterizzazioni improntate ad una maggiore fisicità ad altre leggermente più sfumate, volte ad approfondire e far risaltare la psicologia dei personaggi interpretati. Introduzione e commento a cura di Antonio Falcone, critico cinematografico.

Roccella Jonica (RC): al via la mostra fotografica “La luce e il suono”

bvfOggi, sabato 11, e domani, domenica 12 giugno, a Roccella Jonica, presso l’ex Convento dei Minimi, l’Associazione Culturale Fotografiamo presenta la Mostra Fotografica La luce e il suono, volta a festeggiare i 40 anni di Radio Roccella.
La fotografia incontra la musica, così da raccontare quest’ultima in tutti i suoi aspetti, dalle espressioni dei musicisti agli eventi musicali, senza dimenticare le sue manifestazioni sui palcoscenici e in strada. L’inaugurazione odierna avrà luogo alle ore 18. Musica no stop nel corso dell’evento, con il trio Free Sound, pop band, progetto Radio Roccella con il Liceo Scientifico Pietro Mazzone della cittadina. Verrà inoltre allestita la Analog Jazz Band: grazie ad Overture sarà possibile ascoltare alcune delle più belle serate del Roccella Jazz Festival. Domenica 12, a partire dalle ore 10, workshop di fotografia live, a cura dell’ Associazione Fotografiamo e tenuto da Glauco Dattini, cui seguirà, alle ore 17, Soundcheck Set Live, l’esercitazione pratica per quanti hanno seguito il suddetto workshop, mentre alle 21 vi sarà il concerto della Blues Band The Crazy Wagons, con la voce di Tanya Borgese.

(Dal sito La zattera del pensiero)

Roccella Jonica (RC): “L’abbiamo tanto amato. Omaggio ad Ettore Scola”

Ettore Scola

Ettore Scola

Appuntamento presso l’ex Convento dei Minimi di Roccella Jonica (RC) il 6 e il 13 maggio, alle ore 18.30, con L’abbiamo tanto amato. Omaggio ad Ettore Scola, una breve retrospettiva per ricordare il grande maestro della commedia all’italiana che ci ha lasciati lo scorso 19 gennaio; l’evento va ad inserirsi all’interno de I Caffè Artistico- Letterari 2016, su organizzazione del Gruppo di Lettura dell’ARAS- Progetto Cinema.

0I film in programma saranno Maccheroni (venerdì 6), con la coppia Jack Lemmon- Marcello Mastroianni protagonista di una suggestiva storia d’amicizia e Romanzo di un giovane povero (venerdì 13), espressione di una delicata sensibilità nel dare voce ai sentimenti umani, attraverso una messa in scena misurata ed elegante. Introduzione e commento a cura di Antonio Falcone, critico cinematografico.locandina

Roccella Jonica (RC): “Il fascino discreto della vecchia Hollywood”

The-Philadelphia-Story-(1940)Grazie a quanti hanno aderito all’invito rivolto a sostenere l’istituzione di un Comitato Promotore inteso a promuovere un Progetto Cinema all’interno del Gruppo di Lettura dell’ARAS di Roccella Jonica, versando una quota associativa di 20 euro, domenica 17 aprile all’interno de I Caffè Artistico- Letterari 2016, presso l’ex Convento dei Minimi della cittadina prenderà il via, alle ore 18.30, la seconda rassegna in programma, Il fascino discreto della vecchia Hollywood.
Attraverso la proposizione di tre film compiremo un viaggio all’interno della commedia americana “sofisticata” che all’interno di una cornice dorata ed astratta (ambienti lussuosi, aristocratici o comunque alto-borghesi), lascia spazio ad una sagace rappresentazione dei mutamenti di costume in atto nella società, in particolare riguardo i rapporti sentimentali.
Dal 1940 di Scandalo a Filadelfia (George Cukor) passando per il 1954 di Sabrina (Billy Wilder, venerdì 22 aprile), arriveremo gradualmente ad un periodo di profonda trasformazione sociale, intorno la fine degli anni’60, illustrato con eleganza e il trionfo del buonsenso in Indovina chi viene a cena (Stanley Kramer; venerdì 29 aprile). Introduzione e commento a cura di Antonio Falcone, critico cinematografico. Tutti gli incontri, salvo variazioni, avranno luogo alle ore 18.30. Prossimo appuntamento a maggio (L’abbiamo tanto amato. Omaggio ad Ettore Scola).