Archivi tag: Piera Detassis

Nastri da Oscar

imgresizeIl Sngci, Sindacato Nazionale Giornalisti Cinematografici Italiani, ha deciso di caratterizzare con un evento speciale i suoi primi 70 anni di storia e il compleanno dei Nastri d’Argento: 70 da Oscar®, una reunion dedicata ai Premi Oscar conseguiti dal nostro cinema, un progetto riguardante non solo autori e protagonisti, ma anche i tanti nomi, ormai internazionali, che hanno trasformato in arte, con la loro professionalità, uno splendido artigianato: l’annuncio è stato dato lo scorso martedì, 19 dicembre, alla Casa del Cinema di Roma, quando è stato inoltre anticipata la consegna di un premio al direttore della fotografia Dante Spinotti (due nomination agli Oscar® per L.A.Confidential, 1997 e The Insider, 1999, che vanno ad aggiungersi ai molti riconoscimenti nazionali ed internazionali) ed un Premio speciale ad una firma che tra gli uffici stampa ha lasciato un segno memorabile tra Cinecittà e Hollywood, Mario Longardi. La serata che, tra storia e cronaca, celebrerà i nostri Oscar® avrà luogo il prossimo 10 Marzo alla Sala Petrassi dell’ Auditorium Parco della Musica, in collaborazione con la Fondazione Cinema per Roma presieduta da Piera Detassis ). 70 da Oscar® ha il sostegno del MiBACT – Direzione Generale per il Cinema, il patrocinio di Regione Lazio e Roma Lazio Film Commission. Main sponsor BNL Gruppo Bnp Paribas (in collaborazione con SIAE e Hamilton).

“Premio Virna Lisi” II Edizione: Paola Cortellesi Miglior Attrice dell’anno

Paola Cortellesi (cinematografo.it)

Paola Cortellesi (cinematografo.it)

Domani, martedì 8 novembre, alle ore 20:30, sul palco della Sala Petrassi all’Auditorium Parco della Musica di Roma, la Fondazione Virna Lisi e una giuria scelta premieranno Paola Cortellesi come Attrice dell’anno 2016: dopo Margherita Buy, che ha ricevuto il riconoscimento lo scorso anno, è il turno di un’altra tra le attrici più amate da pubblico e critica, che vede così ulteriormente riconosciuta la sua superba capacità di passare con rara leggiadria e naturalezza dalla tenerezza alla goffaggine, dal sorriso alle lacrime, che le ha valso numerosi premi, tra cui quello come migliore attrice in Maria Montessori – Una vita per i bambini (2007) al RomaFictionFest, del David di Donatello come migliore attrice protagonista per Nessuno mi può giudicare (2011) e di un Nastro d’Argento (Premio Nino Manfredi) per Scusate se esisto! (2015). Nel corso della serata, che sarà condotta da Massimo Giletti, si esibiranno il cantautore Gino Paoli e il pianista jazz Danilo Rea.
Seguirà la proiezione del film Arabella (1967) di Mauro Bolognini, con le musiche di Ennio Morricone. Continua a leggere

11ma Festa del Cinema di Roma: “Moonlight” film d’apertura

moonlight-trailer-e-poster-del-film-con-naomie-harris-e-andre-holland-2Sarà il film Moonlight diretto da Barry Jenkins, al suo secondo lungometraggio dopo Medicine for Melancholy, 2008, ad aprire l’undicesima edizione della Festa del Cinema di Roma (13 – 23 ottobre), con la direzione artistica di Antonio Monda, prodotta dalla Fondazione Cinema per Roma, presieduta da Piera Detassis. Basato sull’opera teatrale In Moonlight Black Boys Look Blue di Tarell Alvin McCraney, Moonlight è una riflessione intensa e poetica sull’identità, il senso di appartenenza, la famiglia, l’amicizia e l’amore; racconta la vita di un ragazzo di colore, dall’infanzia all’età adulta, che lotta per trovare il suo posto nel mondo, dopo essere cresciuto in un quartiere malfamato alla periferia di Miami. “Moonlight è un film straordinario, che riesce ad essere potente e tenero, realistico e poetico: per me è un grande onore aprire l’undicesima edizione della Festa del Cinema con un’opera d’arte come questa – ha dichiarato il direttore artistico Antonio Monda – È un film che andrà lontano e rimarrà nei nostri cuori, e che conferma il grande, sincero talento di Barry Jenkins”.

Oscar 2017: l’Italia candida “Fuocoammare”

Gianfranco Rosi

Gianfranco Rosi

La Commissione di selezione per il film italiano da candidare all’Oscar istituita dall’ANICA, su invito della Academy of Motion Picture Arts and Sciences, riunita davanti a un notaio e composta da Nicola Borrelli (direttore generale cinema del Ministero per i Beni e le attività culturali), Tilde Corsi (produttrice), Osvaldo De Santis (distributore), Piera Detassis (giornalista), Enrico Magrelli (giornalista), Francesco Melzi D’Eril (distributore), Roberto Sessa (produttore), Paolo Sorrentino (regista), Sandro Veronesi (scrittore), ha comunicato oggi, lunedì 26 settembre, la designazione di Fuocoammare, diretto da Gianfranco Rosi, come rappresentante del cinema italiano alla selezione del Premio Oscar per il miglior film in lingua non inglese; l’annuncio delle nomination avrà luogo martedì 24 gennaio 2017, mentre la cerimonia di consegna degli Oscar si terrà al Dolby Theatre di Los Angeles domenica 26 febbraio 2017.
Il film di Rosi andrà in onda in prima visione lunedì 3 ottobre su Rai3 in occasione della Giornata nazionale in memoria delle vittime dell’immigrazione.

11ma Festa del Cinema di Roma: il manifesto omaggia Gene Kelly

a3Gene Kelly sarà il protagonista della campagna di comunicazione relativa all’undicesima edizione della Festa del Cinema di Roma, che celebrerà così la leggerezza, la forza e la fantasia dell’artista americano, a vent’anni dalla sua scomparsa. Kelly ha lasciato un segno indelebile nella storia della Settima Arte grazie al suo immenso talento e alla sua incredibile versatilità. L’immagine scelta, concessa in utilizzo dal Gene Kelly Image Trust e da Time Inc., è uno scatto del fotografo di Life magazine J. R. Eyerman, che cattura un istante magico sul set di Singin’ in the Rain (1952, Stanley Donen) durante le prove di una delle scene più memorabili del film: nel corso di una festa, Gene Kelly immagina di danzare con Cyd Charisse e la foto ritrae, con grazia e armonia, il loro incontro onirico. “L’immagine scelta racchiude perfettamente il senso di eleganza e gioia che voglio attribuire alla Festa – ha spiegato il direttore artistico Antonio Monda – Il gesto di Cyd Charisse e Gene Kelly ci regala una dimensione di sogno. Voglio ricordare che questo capolavoro del cinema è riuscito ad essere nello stesso tempo popolare e raffinato”.
La Festa del Cinema di Roma, prodotta dalla Fondazione Cinema per Roma presieduta da Piera Detassis, si svolgerà dal 13 al 23 ottobre presso l’Auditorium Parco della Musica e in altri luoghi della Capitale.
Un’altra notizia riguardante la kermesse capitolina è l’aggiunta del nome di Viggo Mortensen all’interno del programma degli Incontri ravvicinati, che già vede al suo interno le partecipazioni di Tom Hanks, Meryl Streep, Oliver Stone, David Mamet, Don DeLillo, Daniel Libeskind, Lorenzo Jovanotti Cherubini. Mortensen parlerà agli spettatori della sua trentennale carriera, mostrando le immagini dei film che lo hanno reso noto in tutto il mondo.

Festa del Cinema di Roma: preapertura con “In guerra per amore”, il nuovo film di Pif

film_in_guerra_per_amoreIl nuovo film di Pif (Pierfrancesco Diliberto), In guerra per amore, sarà il titolo di preapertura, mercoledì 12 ottobre, della Festa del Cinema di Roma (XI edizione, 13-23 ottobre), prodotta dalla Fondazione Cinema per Roma e presieduta da Piera Detassis.
Opera seconda di Pif, dopo l’esordio con La mafia uccide solo d’estate, 2013, In guerra per amore lo vede anche protagonista insieme a Miriam Leone, Andrea di Stefano e Stella Egitto. “Sono felice di dare avvio alla Festa del Cinema di Roma con il mio secondo film e riconoscente al Direttore Artistico Antonio Monda per averlo scelto” ha dichiarato il regista.
In guerra per amore è prodotto da Wildside con Rai Cinema e uscirà in sala distribuito da 01 Distribution il 27 ottobre.

Oliver Stone alla XI Festa del Cinema di Roma

Oliver Stone (Wikipedia)

Oliver Stone (Wikipedia)

Il cineasta Oliver Stone, due volte premio Oscar come miglior regista per Platoon e Nato il quattro luglio, una per la migliore sceneggiatura non originale (Fuga di mezzanotte), incontrerà il pubblico nel corso dell’undicesima edizione della Festa del Cinema di Roma, in programma da 13 al 23 ottobre con la direzione artistica di Antonio Monda, prodotta dalla Fondazione Cinema per Roma presieduta da Piera Detassis.
Nel corso dell’evento, l’autore newyorkese, che ha fatto della rappresentazione del potere e della critica, spesso feroce, alla società americana la summa del suo cinema, parlerà di politica statunitense, a ridosso delle elezioni presidenziali; l’incontro sarà curato da Antonio Monda. L’evento si aggiunge al nutrito programma degli Incontri ravvicinati: già annunciati quelli con Tom Hanks, Meryl Streep, David Mamet, Don DeLillo e Daniel Libeskind. L’undicesima edizione della Festa del Cinema dedicherà inoltre un omaggio a Michael Cimino, il regista, sceneggiatore e produttore cinematografico statunitense scomparso lo scorso 2 luglio.