Archivi tag: Pedro Almodovar

70mo Festival di Cannes, tutte le giurie

Prenderà il via domani, mercoledì 17 maggio, la 70ma edizione del Festival di Cannes, con la cerimonia di inaugurazione condotta da Monica Bellucci.
Di seguito, la composizione delle Giurie relativamente al Concorso e alle altre sezioni della kermesse cinematografica francese.

Concorso: Pedro Almodóvar -Regista, Sceneggiatore, Produttore (Spagna)– Presidente; Maren Ade, regista, Sceneggiatrice, Produttrice (Germania); Jessica Chastain, attrice, produttrice (USA); Fan Bingbing, attrice, produttrice (Cina); Agnès Jaoui, attrice, sceneggiatrice, produttrice, cantante (Francia); Park Chan-wook, regista, sceneggiatore, produttore (Corea del Sud); Will Smith, attore, produttore, musicista (USA); Paolo Sorrentino, regista, sceneggiatore (Italia); Gabriel Yared, compositore (Francia).

Un certain regard:  Uma Thurman, attrice (USA)– Presidente; Mohamed Diab, regista (Egitto); Reda Kateb, attore (Francia); Joachim Lafosse, regista (Belgio); Karel Och, direttore del Karlovy Vary International Film Festival (Repubblica Ceca).

Caméra d’or: Sandrine Kiberlain, attrice (Francia) – Presidente; Patrick Blossier, direttore della fotografia (Francia); Elodie Bouchez, attrice (Francia); Guillaume Brac, regista, produttore (Francia); Thibault Carterot, president M141 (Francia); Fabien Gaffez, sceneggiatore, critico cinematografico (Francia); Michel Merkt, produttore (Svizzera).

Cinefondation & Cortometraggi: Cristian Mungiu, regista, sceneggiatore, produttore (Romania) – Presidente; Clotilde Hesme, attrice (Francia); Barry Jenkins, regista, sceneggiatore (USA); Eric Khoo, regista, sceneggiatore, produttore (Singapore); Athina Rachel Tsangari, regista, sceneggiatore, produttore (Grecia).

 

70mo Festival di Cannes, svelata la giuria

Sono stati resi noti oggi, martedì 25 aprile, i nominativi dei giurati che andranno ad affiancare il presidente Pedro Almodóvar al 70mo Festival di Cannes, ai quali toccherà il compito di attribuire la Palma d’Oro e gli altri premi, nel corso della cerimonia di chiusura il 26 maggio: Maren Ade (regista, sceneggiatrice, produttrice- Germania), Jessica Chastain (attrice, produttrice- Stati Uniti), Fan Bingbing (attrice, produttrice-Cina), Agnès Jaoui (attrice, sceneggiatrice, regista, cantante- Francia), Park Chan-Wook (regista, sceneggiatore, produttore-Corea del Sud), Will Smith (attore, produttore, musicista-Stati Uniti), Gabriel Yared (compositore-Francia), Paolo Sorrentino (regista, sceneggiatore-Italia).

Monica Bellucci madrina del 70mo Festival di Cannes

Monica Bellucci

Sarà l’attrice italiana Monica Bellucci ad inaugurare il 70mo Festival di Cannes mercoledì 17 maggio e a condurre la cerimonia di premiazione durante la serata conclusiva, domenica 28 maggio, quando verrà reso noto il verdetto espresso dalla Giuria presieduta da Pedro Almodóvar.
Già madrina sulla Croisette nel 2003, mentre nel 2006 era fra i componenti della Giuria (presidente Wong Kar Wai),  Monica Bellucci succede nel ruolo a Laurent Lafitte e Lambert Winson ed è stata tra le presenze più assidue della kermesse francese, fin dal 2000 con Under Suspicion di Stephen Hopkins, per poi scatenare una serie di polemiche due anni più tardi con Irreversible (Gaspar Noè); vi tornò con Sanguepazzo di Marco Tullio Giordana, 2008,e con Do not Look Back di Marina de Van, 2009. Nel 2014 vi ha preso parte con Le meraviglie di Alice Rohrwacher, film vincitore del Grand Prix De La Jurie.
Fra gli ultimi suoi lavori, On the Milky Road (Na mlijecnom putu, Emir Kusturika), la terza stagione di Twin Peaks (David Lynch).

70mo Festival di Cannes: Pedro Almodóvar Presidente della Giuria

Pedro Almodóvar

Pedro Almodóvar

Sarà il regista e sceneggiatore spagnolo Pedro Almodóvar a presiedere la Giuria Internazionale del 70mo Festival di Cannes (17-28 maggio), kermesse dove ha presentato in concorso cinque film (Tutto su mia madre, 1999- Premio per la Miglior Regia, Volver – Tornare, 2006- Premio per la Miglior Sceneggiatura, Gli abbracci spezzati, 2009, La pelle che abito, 2011, Julieta, 2016), mentre nel 2004 La mala educacion fu il titolo d’apertura della 57ma Edizione.
“Sono grato, onorato e un po’ emozionato. Sono consapevole della responsabilità che comporta essere il Presidente della Giuria e spero di essere all’altezza del lavoro. Posso solo dire che mi dedicherò, anima e corpo, a questo compito, che è un piacere e un privilegio al tempo stesso” ha dichiarato Pedro Almodóvar.

Milano, Spazio Oberdan: una rassegna dedicata a Pedro Almódovar

Pedro Almódovar

Pedro Almódovar

A Milano, presso Spazio Oberdan, da oggi, lunedì 6 e fino a giovedì 30 giugno, Fondazione Cineteca Italiana presenta un’ampia rassegna, comprendente tutti i suoi film, dedicata a Pedro Almódovar, che al 69mo Festival di Cannes ha presentato con successo di pubblico e critica il suo nuovo lungometraggio, Julieta. Almódovar è certamente uno dei più grandi registi oggi in attività, attivo dal 1980, anno del suo esordio con il folle Pepi, Luci, Bom e le altre ragazze del mucchio. Un cinema, quello di Almódovar, originalissimo, fuori dagli schemi, provocatorio, decisamente orientato verso il grottesco e l’assurdo agli inizi, in seguito meno estremo, più vicino a una percezione “normale” della realtà, che non rinuncia però a quella deformazione di situazioni e personaggi che ne costituiscono la principale cifra espressiva. L’urlo si è via via trasformato in voce profonda, in riflessione spesso sofferta e drammatica, senza perdere mai la capacità di farci ridere o piangere, insomma di raccontarci la vita in tutte le sue irresistibili contraddizioni. E’ stata invitata a Spazio Oberdan la musa di Pedro Almodovar, Rossy De Palma, definita anche la “dama Picasso”, in scena al Piccolo Teatro di Milano fino al 12 giugno con l’Opera da tre soldi dalla regia di Damiano Michieletto. Continua a leggere

Cannes 2016: la selezione ufficiale

cannes-2016-poster-620x827E’ stato presentato stamane, nel corso della consueta conferenza stampa a Parigi, il cartellone della 69ma Edizione del Festival di Cannes (11 – 22 maggio). Come già annunciato nei giorni scorsi, ad inaugurare la kermesse francese, maestro di cerimonia Laurent Lafitte, sarà il nuovo film di Woody Allen, Café Society.
Nessun titolo italiano in corsa per la Palma d’Oro, contrariamente alle previsioni che davano per certa la selezione di Marco Bellocchio con Fai bei sogni, comunque nella sezione Un Certain Regard troviamo Pericle il nero, film prodotto da Valeria Golino per la regia di Stefano Mordini e Riccardo Scamarcio protagonista (dal romanzo di Giuseppe Ferrandino), in attesa di conoscere le selezioni relative alla Semaine de la Critique e alla Quinzaine des Réalisateurs (nell’una dovrebbe trovare posto la “seconda volta” di Alessandro Comodin, I tempi felici verranno presto, nell’altra Virzì con La pazza gioia e Fiore, di Claudio Giovannesi).
Fra i titoli in cartellone, ecco, anche se fuori concorso, The BGF di Steven Spielberg, adattamento cinematografico dell’omonimo romanzo (1982, Roald Dahl, già portato sul grande schermo nel 1989, film d’animazione inglese diretto da Brian Cosgrove e Mark Hall), mentre in competizione troviamo, fra gli altri, i nomi di Pedro Almodovar (Julieta), Ken Loach (I, Daniel Blake), Paul Verhoeven (Elle), Sean Penn (The Last Face), Jim Jarmusch (Paterson), dei fratelli Dardenne (La fille inconnue). Di seguito, la selezione ufficiale di Cannes 2016. Continua a leggere

European Film Awards 2013, le nomination

efaL’European Film Academy ed EFA Productions hanno annunciato, nel corso del Seville European Film Festival (8-16 novembre), le nomination per la 26ma edizione degli European Film Awards, sulla cui base gli oltre 2900 membri dell’EFA voteranno i vincitori, i quali saranno annunciati nel corso della cerimonia di premiazione che avrà luogo a Berlino, il 7 dicembre.

untitledFilm Europeo 2013: La miglior offerta (Italia, Giuseppe Tornatore); Blancanieves (Spagna/Francia, Pablo Berger); The Broken Circle Breakdown (Belgio, Min Felix Van Groeningen); La grande bellezza (Italia/Francia, Paolo Sorrentino); Oh Boy! (Germania, Jan Ole Gerster); La vie d’Adele: Chapitres 1 & 2 (Francia, Adellatif Kechiche). Commedia Europea 2013: Los amantes pasajeros (Spagna, Pedro Almodóvar); Benvenuto Presidente! (Italia, Riccardo Milani); Den Skaldede Frisør (Love Is All You Need, Danimarca, Susanne Bier); Svecenikova Djeca (The Priest’s Children, Croazia/Serbia, Vinko Brešan).

yjrjruRegista Europeo 2013: Pablo Berger (Blancanieves); Felix Van Groeningen (The Broken Circle Breakdown); Abdellatif Kechiche (La vie d’Adele); François Ozon (Dans la maison, In The House); Paolo Sorrentino (La grande bellezza); Giuseppe Tornatore (La miglior offerta). Sceneggiatore Europeo 2013: Tom Stoppard (Anna Karenina); Giuseppe Tornatore (La miglior offerta); Carl Joos e Felix Van Groeningen (The Broken Circle Breakdown); François Ozon (Dans la maison, In The House); Paolo Sorrentino e Umberto Contarello (La grande bellezza).

Keira Knightley

Keira Knightley

Attrice Europea 2013: Keira Knightley (Anna Karenina); Veerle Baetens (The Broken Circle Breakdown); Barbara Sukowa (Hannah Arendt); Naomi Watts (Lo imposible, The Impossible); Luminita Gheorghiu (Pozitia copilului, Child’s Pose). Attore Europeo 2013: Jude Law (Anna Karenina); Johan Heldenbergh (The Broken Circle Breakdown); Fabrice Luchini (Dans la maison, In The House); Toni Servillo (La grande bellezza); Tom Schilling (Oh Boy!).

jhEuropean Discovery – Prix Fipresci: Call Girl (Mikael Marcimain); Eat Sleep Die / Äta sova dö (Gabriela Pichler); Miele (Valeria Golino); Oh Boy! (Jan Ole Gerster); The Plague / La plaga (Neus Ballús). Miglior Film Europeo d’animazione:The Congress (Ari Folman); Jasmine (Alain Ughetto); Pinocchio (Enzo d’ Alò).