Archivi tag: Michele Placido

Nastri speciali a “7 minuti” e “Sole cuore amore”

Saranno consegnati domani, martedì 6 giugno, al MAXXI- Museo Nazionale delle Arti di Roma, nel corso della serata in cui verranno svelate le cinquine relative alle candidature della 71ma edizione dei Nastri d’Argento (la cerimonia di consegna avrà luogo il 1° luglio al Teatro Antico di Taormina), due Nastri speciali a 7 minuti di Michele Placido e Sole cuore amore di Daniele Vicari, film, come ha spiegato a nome del Direttivo Nazionale del SNGCI Laura Delli Colli, che “Segnano un significativo ritorno al cinema civile, raccontando la realtà sociale con uno sguardo, come avviene nel film di Placido, alle dinamiche dei rapporti umani e anche agli effetti di  problematiche, apparentemente solo sindacali, che influenzano la qualità delle relazioni fra gli individui. Ma soprattutto sono due film che ci parlano della quotidianità nella crisi sociale del lavoro che non c’è o è precario, soprattutto nel caso di Vicari con una sensibilità speciale nel ritratto di una protagonista che entra con forza nella galleria dei più significativi personaggi di un nuovo neorealismo”.
Un altro tema importante, quello dei giovani, quest’anno è stato oggetto di una cinquina speciale che segnala i titoli più attenti a raccontare i problemi dei ragazzi di oggi, offrendo spunti differenti anche per un’analisi del loro mondo e delle loro difficoltà. I film sono: L’estate addosso (Gabriele Muccino), Non è un paese per giovani (Giovanni Veronesi), Piuma(Roan Johnson), Slam. Tutto per una ragazza (Andrea Molaioli) e The start up-Accendi il tuo futuro (Alessandro D’Alatri).

Annunci

Jasmine Trinca madrina del 34mo Torino Film Festival

Jasmine Trinca

Jasmine Trinca

Sarà l’attrice Jasmine Trinca a condurre la serata di apertura della 34esima edizione del Torino Film Festival venerdì 18 novembre al Lingotto, con serata di gala e proiezione in anteprima del film Between Us, diretto da Rafael Palacio Illingworth. “Sono felicissima di tornare a Torino – ha dichiarato Jasmine Trinca – per accompagnare un festival libero come pochi altri, capace sempre di anticipare un’idea di cinema inedita con la curiosità e lo sguardo ancora più che di un cinema giovane, di un cinema bambino”, mentre la direttrice del Festival, Emanuela Martini, si è così espressa: “Avere accanto a me Jasmine, attrice che ammiro e stimo da sempre, nella presentazione del programma del festival mi rende particolarmente orgogliosa”. Jasmine Trinca ha esordito a soli 19 anni nel film La stanza del figlio di Nanni Moretti, proseguendo la sua carriera con La meglio gioventù di Marco Tullio Giordana e, tra gli altri, Romanzo criminale, diretto da Michele Placido, Il caimano, ancora Moretti, Un giorno devi andare di Giorgio Diritti, Miele di Valeria Golino, Nessuno si salva da solo per la regia di Sergio Castellitto, The Gunman (Pierre Morel) accanto a Sean Penn e Javier Bardem, conseguendo vari riconoscimenti, quali, ad esempio, tre Nastri d’Argento, due Globi d’Oro, il Premio Marcello Mastroianni alla Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia (Il grande sogno, Michele Placido).
Nella prossima primavera vedremo Jasmine in Slam – Tutto per una ragazza, di Andrea Molaioli, che verrà presentato in anteprima assoluta proprio durante il 34mo Torino Film Festival.

Roma 2016: è qui la Festa

a3E’ stata presentata oggi, venerdì 30 settembre, l’XI Edizione della Festa del Cinema di Roma (13-23 ottobre), che nelle intenzioni del direttore artistico Antonio Monda intende perseguire non solo l’obiettivo di tenere fede al ritorno, delineato già lo scorso anno, all’originaria denominazione della kermesse capitolina, indicando così un suggestivo momento aggregativo e di celebrazione del cinema quale strumento di condivisione popolare (niente concorso, giurie o cerimonie di aperture e chiusura, unico premio sarà ancora una volta quello del pubblico), ma anche un dialogo con le altre forme di espressione, come la musica. Quest’ ultima sarà protagonista, a partire dal manifesto, volto a celebrare la leggerezza, la forza e la fantasia dell’artista americano Gene Kelly a vent’anni dalla sua scomparsa, grazie all’immagine scelta, concessa in utilizzo dal Gene Kelly Image Trust e da Time Inc., uno scatto del fotografo di Life magazine J. R. Eyerman, che cattura un istante magico sul set di Singin’ in the Rain (1952, Stanley Donen). Previsti poi, restando nell’ambito musicale, ospiti speciali come Jovanotti, Michael Bublé, Elio e le Storie Tese. Continua a leggere

Festa del Cinema di Roma XI Edizione, annunciati i primi film

Michele Placido

Michele Placido

La Festa del Cinema di Roma ha annunciato i primi film in programma all’undicesima edizione che si terrà dal 13 al 23 ottobre: “Nella nuova forma che sto cercando di dare alla Festa del Cinema sono celebrati tutti i generi, come si è visto l’anno scorso con film diversissimi quali Room, The Walk e Lo chiamavano Jeeg Robot – ha dichiarato Antonio Monda, Direttore Artistico della kermesse – Con lo stesso spirito sono orgoglioso di annunciare che le due prime anticipazioni della prossima Festa hanno per soggetto due temi dalla fortissima e attualissima importanza sociale e politica: 7 minuti di Michele Placido e Afterimage di Andrzej Wajda. Se il primo affronta con grande potenza il tema del lavoro ed il rapporto tra profitto e dignità umana, il secondo racconta in modo struggente il rapporto tra dittatura ed arte, ideologia e libertà espressiva”.
7 minuti è l’intenso racconto di una storia vera, accaduta in Francia nel 2012, protagoniste undici donne di fronte a un’ambigua offerta di rinnovo di contratto, avanzata dalla multinazionale che ha acquisito la proprietà dell’azienda in cui lavorano: in poche ore, dovranno decidere il loro destino e quello delle trecento colleghe che aspettano il verdetto fuori dalla fabbrica.
Nel cast Ambra Angiolini, Cristiana Capotondi, Fiorella Mannoia, Maria Nazionale, Violante Placido, Clemence Poesy, Sabine Timoteo, con Ottavia Piccolo e Anne Consigny; il film è ispirato dall’omonima opera teatrale di Stefano Massini. Continua a leggere

Venezia 73: Robert Guédiguian e Kim Rossi Stuart presidenti di Giuria

Robert Guédiguian

Robert Guédiguian

Il regista francese Robert Guédiguian (Marius et Jeannette, La ville est tranquille, Les neiges du Kilimandjaro) e l’attore e regista italiano Kim Rossi Stuart (Le chiavi di casa, Romanzo criminale, Anche libero va bene), sono state scelti come Presidenti di due Giurie della 73ma Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia (31 agosto-10 settembre), rispettivamente per la sezione Orizzonti e per il Premio Venezia Opera Prima Luigi De Laurentiis – Leone del Futuro. Presidente della Giuria del Concorso Venezia 73, come già annunciato, sarà il regista Sam Mendes.
Il regista Robert Guédiguian può essere considerato il moderno cantore di Marsiglia, la città dove è nato e vissuto e dove si svolge anche La ville est tranquille, presentato a Venezia nel 2000; la sua filmografia è una sorta di epopea della città, con storie ambientate nel microcosmo del quartiere natio, privilegiando vicende di gente comune. Attore tra i più importanti del cinema italiano, Kim Rossi Stuart è stato più volte protagonista alla Mostra con alcune delle sue più note interpretazioni, tra cui Le chiavi di casa (2004, Gianni Amelio) e Vallanzasca (2010, Michele Placido). Continua a leggere

32mo Torino Film Festival

L’immagine simbolo del 32mo Torino Film Festival, un autoscatto, risalente al 1975, del fotografo e cineasta Jerry Schatzberg

L’immagine simbolo del 32mo Torino Film Festival, un autoscatto, risalente al 1975, del fotografo e cineasta Jerry Schatzberg

E’ stata presentata ieri, martedì 11 novembre, con la consueta duplice conferenza stampa (di mattina alla Casa del Cinema di Roma, in serata al Cinema Massimo di Torino), la 32ma edizione del Torino Film Festival, che prenderà il via venerdì 21 novembre presso l’Auditorium Gianni Agnelli con la proiezione di Gemma Bovery, film diretto da Anne Fontaine, per concludersi sabato 29 alla Multisala Reposi, ospite d’onore Anna Mazzamauro (presenterà un omaggio ad Anna Magnani), quando sarà proiettata la pellicola di chiusura della kermesse torinese, Wild, di Jean-Marc Vallée. Al regista britannico Julien Temple sarà conferito il Gran Premio Torino, sabato 22 novembre, alle 19.45. Dopo la consegna del premio, verrà proiettato Sex Pistols – Oscenità e furore (The Filth and the Fury, 2000), uno dei tre film dedicati dal cineasta al gruppo punk-rock inglese, serie iniziata con La grande truffa del rock’n’roll (The Great Rock ‘n’ Roll Swindle, 1979) e conclusa con The Sex Pistols: There’ll Always Be an England, 2008. La direzione artistica del Festival, il quale può contare su 197 titoli in cartellone, quest’anno è affidata ad Emanuela Martini, che nelle scorse edizioni ha affiancato i direttori Nanni Moretti, Gianni Amelio e Paolo Virzì (ora Guest Director) e dei quali ha dichiarato di volerne mantenere, nell’ordine, “il rigore, la passione, lo spirito pop. E naturalmente l’intelligenza con la quale tutti e tre si sono avvicinati al Torino Film Festival, riconoscendone e apprezzandone l’identità e impegnandosi a preservarla, nel momento stesso in cui lo modellavano sui loro gusti e le loro idee di cinema”. Continua a leggere

Roma, “Casa del Cinema”: “Festa del Cinema Bulgaro” 2014

untitledtDal 24 al 26 ottobre la Casa del Cinema di Roma ospiterà la settima edizione della Festa del Cinema Bulgaro (ingresso libero fino ad esaurimento posti), organizzata dall’Istituto Bulgaro di Cultura a Roma e dall’Associazione culturale La Fenice, con il sostegno della Camera di Commercio italiana in Bulgaria e della Federazione Unitaria Scrittori Italiani. La kermesse si presenta come una finestra aperta sulle migliori nuove produzioni di una cinematografia con la quale l’Italia da anni, oramai, ha intessuto un importante dialogo.
Fra i titoli in programma: Rapsodia bulgara di Ivan Nicev, pellicola d’apertura, candidata dalla Bulgaria per la selezione agli Oscar come migliore film straniero; Alienazione di Milko Lazarov, che già ha fatto parlare di sé alle Giornate degli Autori della 71ma Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia, dove la Federazione dei Critici Europei e dei Paesi Mediterranei gli ha attribuito il premio al Miglior Regista. Continua a leggere