Archivi tag: Massimo Ottoni

Corti d’ Argento 2017: i vincitori

Il Direttivo Nazionale dei Giornalisti Cinematografici aderenti al SNGCI  ha consegnato ieri, giovedì 20 aprile, i due Nastri relativi ai Corti d’Argento 2017, premiando come Miglior Cortometraggio Moby Dick di Nicola Sorcinelli, con Kasia Smutniak, per la sezione fiction e Life Sucks! But At Least I’ve Got Elbows di Nicola Piovesan in quella relativa all’animazione, già diventato anche una web serie alla sua prima stagione già composta da 12 episodi, realizzati unendo animazione 3D e riprese dal vero.
Sono poi stati conferiti i Premi Speciali a Chiara Caselli per il suo Molly Bloom, a Pivio, autore con Marcello Saurino di It’s Fine Anyway e al corto di produzione italiana Il silenzio di Farnoosh Samadi e Ali Asgari, iraniani che risiedono nel nostro Paese, unico titolo di produzione italiana, il primo dal 1997, che è stato in corsa per la Palma d’oro nel Concorso cortometraggi dell’ultimo Festival di Cannes. Un riconoscimento speciale, per la sperimentazione eccezionale di Ningyo, pur espressa nell’ambito del marketing pubblicitario, ideato e scritto con Nicola Guaglianone, è andato a Gabriele Mainetti, arrivato al successo con Lo chiamavano Jeeg Robot proprio dopo il training del suo cinema breve. Continua a leggere

“Corti d’Argento” 2017, le cinquine finaliste

Il SNGCI, Sindacato Nazionale Giornalisti Cinematografici Italiani, ha annunciato ieri, giovedì 13 aprile, la cinquina finalista relativa ai Nastri d’Argento del cortometraggio, sezione  animazione, che va ad aggiungersi a quella della sezione fiction, resa nota nei giorni scorsi.
I due “corti” vincitori saranno premiati il prossimo 20 aprile alla Casa del Cinema di Roma. Riguardo la sezione fiction, troviamo Era ieri (Valentina Pedicini), Food for thought (Davide Gentile), Moby Dick (Nicola Sorcinelli), Penalty (Aldo Iuliano), Respiro (Andrea Brusa e Marco Scotuzzi) mentre nell’ambito dell’ animazione sono stati selezionati Eidos (Elena Ortolan e Alberto Comerci), Home (Silvia De Gennaro), Life sucks! But at least I’ve got elbows (Nicola Piovesan), Lo Steinway (Massimo Ottoni), Ossa (Dario Imbrogno). Continua a leggere

“Corti d’Argento” 2015, i finalisti

untitledSono stati annunciati i finalisti dei Corti d’Argento 2015, così come selezionati dai Giornalisti Cinematografici aderenti al SNGCI all’interno dei film (fiction ed animazione) realizzati nel 2014 e prevalentemente presentati nell’ambito di Festival italiani (specializzati e non) volti a dare sempre maggiore rilevanza al cinema breve.
Per la fiction:A Ciambra (Jonas Carpignano); Child K (Roberto De Feo e Vito Palumbo); Lievito madre (Fulvio Risuleo); L’impresa (Davide Labanti); Sonderkommando (Nicola Ragone).
Per l’animazione:L’attesa del Maggio (Simone Massi); Aubade (Marco Carraro); Facing Off (Maria Di Razza); Imperium vacui (Massimo Ottoni e Linda Kelvink); La valigia (Pier Paolo Paganelli); The Age of Rust (Francesco Aber e Alessandro Mattei).

Roma, "Casa del Cinema"

Roma, “Casa del Cinema”

Lo stesso direttivo del SNGCI ha poi segnalato una terza cinquina di film di particolare impegno, anche per la loro attenzione ai temi del sociale:
A New Family (Simone Manetti); A tutto tondo (Andrea Bosca); Il sorriso di Candida (Angelo Caruso e Rita Bugliosi); Sulla poltrona del Papa (Cristiana Capotondi); Un’altra storia (Gabriele Pignotta). Infine il Sindacato ha indicato, oltre la Selezione Ufficiale, una rosa di giovani autori tra i quali Studio Universal sceglierà il vincitore di Cinemaster 2015, riconoscimento (trenta giorni di stage ad Hollywood) per un giovane regista particolarmente promettente.
La consegna dei premi avrà luogo a Roma, presso la Casa del cinema, martedì 14 aprile, alle ore 12.