Archivi tag: Catanzaro

Catanzaro: in corso la mostra “Aurelio Amendola. Andy Warhol”

af234Lo scorso 12 settembre è stata inaugurata a Catanzaro, presso il MARCA (Museo delle Arti Catanzaro), diretto da Rocco Guglielmo, la mostra Aurelio Amendola. Andy Warhol a cura di Piero Mascitti, storico braccio destro di Mimmo Rotella. L’esposizione, che avrà luogo fino al 12 ottobre, prevede 22 ritratti fotografici che Aurelio Amendola dedicò ad Andy Warhol in due sue visite alla Factory a New York nel 1977 e nel 1986, pochi mesi prima che il padre della Pop Art morisse. Le foto in mostra, molte delle quali inedite, sono di grande formato, due di 1,80 m x 1,80 m e le altre di 1,25 m x 1,25 m.
Le due serie di ritratti di Warhol sono molto differenti: i primi scatti, quelli del 1977, sono dei ritratti in stile ottocentesco del grande artista americano; nelle foto del 1986, invece, Warhol è già malato e Amendola nella forza severa e sintetica dei suoi scatti rivela l’aspetto spettrale dell’artista degli ultimi anni. Continua a leggere

Annunci

Catanzaro: presentazione del docufilm “Bomb! Burning Fantasy”

locandina (2)Dopo l’anteprima del 4 giugno allo storico Filmstudio di Roma, con grande successo di pubblico e  stampa, venerdì 12 giugno la Cineteca della Calabria e la Casa del Cinema di Catanzaro presenteranno presso la Sala Arca Enel (Piazza Matteotti) del capoluogo calabrese, alle ore 20.30, Bomb! Burning Fantasy (Italia 2014, durata 68′, ScarFord Produzioni e Mongolfiera Editrice-Spettacoli), docufilm di Matteo Scarfò dedicato alla vita di Gregory Corso. Il grande poeta della Beat Generation, morto a Roma nel 2001, un personaggio dalla vita travagliata, difficile e contrastata, eppure illuminata, nel buio profondo in cui è spesso caduto, dalla luce della sua poesia, è interpretato da Nick Mancuso, attore italo-americano (Ticket to Heaven e Trappola in alto mare, ora in Italia per girare The Lemon Grove, di Dale Hildebrand) che firma anche la sceneggiatura del film insieme a Matteo e Giovanni Scarfò. Ray Abruzzo (Dynasty, The Practice, I Soprano, Boston Legal) riveste il ruolo del narratore, John Savage interpreta se stesso, mentre Elisabetta Pozzi (grande attrice di teatro) ha il ruolo chiave di Percy B. Shelley. Continua a leggere

Catanzaro: proiezione del film “S.O.S. Africo” di Elio Ruffo

locruffoOggi, venerdì 20 febbraio, alle ore 17.30, presso il Circolo Arca di Catanzaro (Piazza Matteotti, n.6), l’ associazione Diritto di Difesa, Cineteca della Calabria, Casa del Cinema, organizzano la proiezione del film S.O.S. Africo di Elio Ruffo.
Sarà inoltre presentato il libro Tempo di cinema-Elio Ruffo (edito dalla Cineteca della Calabria). Ai saluti di Benito Apollo, presidente dell’associazione Diritto di difesa, seguiranno gli interventi di Eugenio Attanasio, Mariarosa Donato, Domenico Levato, Giovanni Scarfò.
Ingresso gratuito. L’evento è accreditato dal Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Catanzaro.

Catanzaro, proiezione del docufilm “Bellezze e rovine – Il Mezzogiorno – L’Italia – di Umberto Zanotti Bianco”

locandina_CZ (2)Oggi, lunedì 9 giugno, alle ore 17.30, a Catanzaro, presso il Palazzo della Provincia, Sala del Consiglio, sarà proiettato il docufilm Bellezze e rovine – Il Mezzogiorno – L’Italia – di Umberto Zanotti Bianco, realizzato dalla Art Production, dedicato alla figura di Umberto Zanotti Bianco nel cinquantenario della sua scomparsa. Apertura con i saluti di Wanda Ferro (Commissario Straordinario della Provincia di Catanzaro) e Giovanni Scarfò (Presidente Associazione Art Production).
Alla proiezione seguiranno la relazione di Maria Adele Teti (Presidente Italia Nostra Catanzaro) e gli interventi di Carmen Audino (Capo Delegazione Fai Provincia di Catanzaro) e Elda Magero (Presidente Regionale Croce Rossa). Conclusioni a cura di Wanda Ferro. Modererà l’incontro la giornalista Antonella Italiano (direttore inaspromonte).

La compagnia teatrale “Confine Incerto” al “Roma Fringe Festival” con “Lamagara”

10371417_1434879006769523_1214856507714426069_nLa compagnia teatrale Confine Incerto è stata selezionata per partecipare alla terza edizione del Roma Fringe Festival con il Progetto Lamagara, un monologo scritto (insieme ad Emilio Suraci), adattato ed interpretato da Emanuela Bianchi, che andrà in scena il 30 giugno alle 20.30, l’1 luglio alle 23.30 e il 3 luglio alle 22.00 (Palco C, Villa Mercede, Via Tiburtina 113, Zona San Lorenzo). Confine Incerto nasce a Catanzaro nella primavera del 2004 come associazione culturale senza fini di lucro, con l’obiettivo di portare avanti l’idea di un teatro interattivo e itinerante, fuori dagli spazi convenzionali e aperto alla sperimentazione di nuovi linguaggi attraverso performance contestuali, studiate ed elaborate per precisi luoghi e/o opere. A partire dal 2007 comincia ad approfondire la ricerca di landesteather e performance elastica, oltre alla sperimentazione del teatro -danza ideato da Marta Ruìz (Adra Danza – Bogotà), basato sullo studio di elastici in movimento, disciplina che le attrici di Confine Incerto hanno perfezionato studiando l’armonia del corpo nei suoi spazi; tale relazione tra diversi linguaggi ha dato vita ad un’attività teatrale che nel corso degli anni si è definitivamente caratterizzata nel portare in scena spettacoli originali e potentemente simbolici.

Emanuela Bianchi

Emanuela Bianchi

Lamagara si fa portavoce di un teatro contemporaneo antropologico e sensoriale, legato ai valori della narrazione e della memoria storica e culturale. Calabria, 1769. Cecilia Faragò è l’ultima fattucchiera processata per stregoneria nel Regno di Napoli, processi che grazie a lei e alla sua battaglia non saranno più celebrati in tutto il sud. Con lei muoiono i segreti della terra in un luogo del mondo in cui la terra è potere. Chi è la magàra Cecilia? Fata o strega, lucifera, portatrice del sole o della luna, donna infine e prima di tutto.
Che si appropria della forza tellurica dal ventre del mondo e ne fa decotto di erbe, credenza, maleficio. Lamagara è la donna che pensa, che guarda troppo avanti, che sospetta, che non crede a niente.
La strega a cui il mondo chiede di nascondere le sue ipocrisie, per poi lapidarla per le sue stesse colpe. Una microstoria che si affaccia dal passato, un urlo di redenzione da quel mondo di storie disperse che formano la memoria negata del genere femminile. Continua a leggere

Immagine

Festival Cinematografico della Calabria 2013

a

http://www.festivalcinematograficodellacalabria.it/

Catanzaro: “Musica & Cinema. I luoghi ritrovati”

untitledSi svolgerà a Catanzaro, a partire dal 23 novembre, presso il Teatro Politeama, il festival Musica & Cinema. I luoghi ritrovati, una rassegna voluta dalla Fondazione Politeama e curata dal direttore artistico del teatro catanzarese, Antonietta Santacroce, alla quale si affiancherà la mostra Arte in scena, realizzata dall’Accademia di Belle Arti del capoluogo calabrese, con la finalità di far conoscere i giovani artisti catanzaresi e tramite la quale si racconterà la storia dei costumi per il cinema attraverso sculture realizzate con materiale di riciclo (l’inaugurazione è prevista per venerdì 22 novembre, ore 18).

Charlie Chaplin in "The Gold Rush"

Charlie Chaplin in “The Gold Rush”

La kermesse si aprirà con un ricordo di Charlie Chaplin, proprio nell’anno che precede il centenario della nascita del tramp Charlot, la proiezione del film La febbre dell’oro (The Gold Rush, 1925):le musiche saranno eseguite dal vivo dall’orchestra La Grecìa, diretta per l’occasione dal maestro Timothy Brock, al quale nel 1999 la Fondazione Chaplin ha chiesto di restaurare la partitura originale per Tempi Moderni (Modern Times, 1936), dando vita ad una proficua collaborazione che ha portato al restauro delle musiche originali di tutti i grandi capolavori del geniale regista e attore.

Peppe Barra

Peppe Barra

Il secondo spettacolo in programma, giovedì 28 novembre, Passione tour. La musica napoletana, oggi, trae ispirazione dal film Passione, diretto nel 2010 da John Turturro , che sarà proiettato il 26 novembre nella sala conferenza della Biblioteca De Nobili di Catanzaro e il 27 nella Casa della Cultura di Zagarise. In scena si susseguiranno artisti come Peppe Barra, Mbarka Ben Taleb, James Senese, Spaccanapoli 55, Pietra Montecorvino, Raiz & Almamegretta, i quali offriranno, ognuno con la propria sensibilità musicale, una rivisitazione della musica tradizionale partenopea.

Lorna Windsor

Lorna Windsor

Ritmi ruggenti, melodie struggenti, le più belle colonne sonore della prima metà del ‘900 sarà il terzo evento della rassegna, il 6 dicembre, un viaggio nel tempo attraverso le musiche che hanno fatto la storia del cinema, grazie al soprano Lorna Windsor e all’Ensemble dell’Orchestra da Camera di Mantova diretta dal maestro Antonio Ballista, mentre l’ultimo appuntamento in programma è per il 22 dicembre, con The Harlem Gospel Choir, fondato nel 1986 da Allen Bailey per le celebrazioni in onore di Martin Luther King, composto dalle più raffinate voci e dai migliori musicisti delle Chiese di Harlem e di New York.

I biglietti possono essere acquistati sia al botteghino del Teatro Politeama, sia online sui siti http://www.politeamacatanzaro.net e http://www.musicaecinema.it(su quest’ultimo è possibile consultare tutte le informazioni sulla rassegna e scaricare il programma completo).
untitled