Archivi tag: Casa del Cinema

Nastri d’ Argento Doc: le cinquine finaliste

locandinaSono state annunciate nei giorni scorsi dai giornalisti aderenti al SNGCI le cinquine finaliste tra le quali saranno scelti i tre Nastri d’Argento 2017 per i migliori documentari dell’anno, insieme alla segnalazione di alcune menzioni speciali dedicate ai film con una particolare attenzione all’impegno sociale e a due documentari che rileggono quasi mezzo secolo dopo un decennio che ha segnato profondamente il cambiamento politico e di costume del Paese, ancora poco indagato, tra il ’68 e il ’77:  Assalto al cielo di Francesco Munzi e Femminismo! di Paola Columba. 30 i film finalisti su 55 ammessi alla prima selezione nella sezione dedicata al cinema del reale, ricordando come  quest’anno siano stati oltre 90 i titoli tra i quali sono stati scelti i suddetti finalisti: film presentati nell’anno solare, nei grandi Festival cinematografici e/o nelle rassegne specializzate, poi usciti in sala o in dvd e sul web o trasmessi da una rete televisiva, riguardanti il cinema del reale ma anche la documentazione sulla memoria dello Spettacolo e sempre di più la contaminazione tra realtà e fiction. Il prossimo 3 marzo alla Casa del Cinema di Roma saranno assegnati i tre Nastri al miglior documentario nelle sezioni cinema del reale, cinema e spettacolo (15 i finalisti selezionati) e docufilm dell’anno.
Il Direttivo dei Giornalisti ha già annunciato i due Nastri alla carriera 2017 per Gianni Minà e Giorgio Pressburger e prevede anche un Nastro speciale insieme alla consegna di altri riconoscimenti particolari destinati anche a titoli non compresi nelle cinquine. A seguire, l’elenco dei finalisti 2017. Continua a leggere

“Nastro d’Argento DOC” alla carriera per Gianni Minà

sngci1-545x404Il Direttivo Nazionale dei Giornalisti Cinematografici ha annunciato ieri, venerdì 27 gennaio, il conferimento a Gianni Minà del Nastro d’Argento DOC alla carriera, che sarà consegnato, così come i riconoscimenti ai vincitori dell’edizione 2017 dei Nastri d’Argento Documentari, venerdì 3 marzo alla Casa del Cinema di Roma.
Il Nastro arriva, come il Berlinale Kamera ricevuto da Minà a Berlino nel 2007, per premiare il suo lungo viaggio nella realizzazione di documentari, special cinematografici e racconti storici per immagini, iniziato oltre cinquant’anni  fa ma il SNGCI premia, oggi, oltre la sua storia, anche lo scoop de L’ultima intervista di Fidel, una testimonianza che il leader cubano gli concesse nel settembre 2015 e che alla luce dei fatti accaduti da allora sopravvive a Castro come un documento di grande importanza storica.
Gianni Minà, oltre cinquant’anni di militanza nel racconto della grande attualità internazionale, da sempre frequenta da vicino anche il cinema ed ha realizzato importanti documentari raccontando nei suoi incontri ravvicinati personaggi come Che Guevara, Muhammad Alì, Diego Maradona, ma anche Rigoberta Menchù, Silvia Baraldini, Marcos e il citato Fidel Castro. Continua a leggere

Roma, Casa del Cinema: “Paesaggi con figure. Il cinema di Michelangelo Antonioni”

Michelangelo Antonioni (Britannica.com)

Michelangelo Antonioni (Britannica.com)

Nel decennale della morte di Michelangelo Antonioni (30 luglio 2007), Cineteca Nazionale e Casa del Cinema, con la collaborazione di Enrica Fico Antonioni, rendono omaggio al suo cinema attraverso una serie di appuntamenti che prendono il via oggi, lunedì 16 gennaio, per concludersi lunedì 27 febbraio nell’ambito della rassegna Paesaggi con figure. Il cinema di Michelangelo Antonioni (ingresso libero fino a esaurimento posti).
Sin dal suo esordio (Cronaca di un amore, 1950), dopo le attività di critico cinematografico, assistente alla regia, cosceneggiatore ed una serie di cortometraggi, Antonioni ha saputo rinnovare l’estetica neorealista, per poi inserirsi, dalla seconda metà degli anni Cinquanta, con stile assolutamente personale, nella grande onda di sperimentazione linguistica che vide coinvolte varie cinematografie europee, rappresentando per il nostro cinema uno dei primi passi verso una necessaria modernità, da un punto di vista estetico, formale e di linguaggio. Continua a leggere

Nastri da Oscar

imgresizeIl Sngci, Sindacato Nazionale Giornalisti Cinematografici Italiani, ha deciso di caratterizzare con un evento speciale i suoi primi 70 anni di storia e il compleanno dei Nastri d’Argento: 70 da Oscar®, una reunion dedicata ai Premi Oscar conseguiti dal nostro cinema, un progetto riguardante non solo autori e protagonisti, ma anche i tanti nomi, ormai internazionali, che hanno trasformato in arte, con la loro professionalità, uno splendido artigianato: l’annuncio è stato dato lo scorso martedì, 19 dicembre, alla Casa del Cinema di Roma, quando è stato inoltre anticipata la consegna di un premio al direttore della fotografia Dante Spinotti (due nomination agli Oscar® per L.A.Confidential, 1997 e The Insider, 1999, che vanno ad aggiungersi ai molti riconoscimenti nazionali ed internazionali) ed un Premio speciale ad una firma che tra gli uffici stampa ha lasciato un segno memorabile tra Cinecittà e Hollywood, Mario Longardi. La serata che, tra storia e cronaca, celebrerà i nostri Oscar® avrà luogo il prossimo 10 Marzo alla Sala Petrassi dell’ Auditorium Parco della Musica, in collaborazione con la Fondazione Cinema per Roma presieduta da Piera Detassis ). 70 da Oscar® ha il sostegno del MiBACT – Direzione Generale per il Cinema, il patrocinio di Regione Lazio e Roma Lazio Film Commission. Main sponsor BNL Gruppo Bnp Paribas (in collaborazione con SIAE e Hamilton).

Roma, “Casa del Cinema”: “La maschera e il sorriso: l‘avventura artistica di Mario Carotenuto”

carotenuto-532x300Oggi, mercoledì 7 dicembre, alle ore 20, alla Casa del Cinemadi Roma avrà luogo la proiezione de La maschera e il sorriso: l‘avventura artistica di Mario Carotenuto, docufilm diretto da Claretta Carotenuto, figlia del noto e valente caratterista che tanto ha dato al nostro cinema, offrendo interpretazioni a volte perse all’interno di una corriva produzione di cassetta ma ben più frequentemente caratterizzate da un’empatica umanità, in particolare quando diretto da registi (penso al ruolo del tipografo in Romanzo di un giovane povero di Scola o a quello del parvenu Albertocchi ne La spiaggia di Lattuada), capaci d’intuirne e sfruttare adeguatamente le sue inclinazioni recitative all’insegna di una certa duttilità, che trovò ulteriore sfogo, forse più mirato, in un’  attività teatrale altrettanto intensa. Continua a leggere

Roma, “Festa del Cinema Bulgaro”- IX Edizione

5 (2)19-22 maggio: la Festa del Cinema Bulgaro approda nuovamente alla Casa del Cinema di Roma per festeggiare la propria nona edizione; nove anni di vita per raccontare al pubblico italiano una cinematografia dalla straordinaria vitalità e ricchezza. Fra i titoli portanti di questa edizione, Perdenti di Ivaylo Hristov, già vincitore del primo premio all’IFF di Mosca, con cui si inaugurerà il Festival. In programma anche un omaggio ad una firma storica della regia bulgara, Ivan Andonov, autore di alcuni dei maggior ever green della storia del cinema bulgaro di cui la scorsa edizione era stato proposto Ieri. Sabato 21 maggio verrà presentato il volume (Ivan Andonov) scritto su di lui dalla moglie Luba Marichkova che raccoglie fotografie e alcuni dei suoi disegni e testi; in programma anche la proiezione del film Il turno delle signore (Ladies’ Choice, 1980). Non poteva mancare uno spazio dedicato alla televisione e alle serie televisive: fra i titoli la nuova stagione della serie tv bulgara di maggior successo degli ultimi anni, Sotto copertura, presentato, fra l’altro, su Premium Action di Mediaset con il titolo inglese Undercover, e che, alla sua quinta stagione, ha visto fra i protagonisti anche l’italiano Mattia Sbragia, segno di una storica collaborazione di coproduzione fra Italia e Bulgaria. Continua a leggere

Corti d’Argento 2016: la selezione

logo-sngci-3773732Sono 25 cortometraggi di fiction e 12 d’animazione a concorrere per i due Nastri d’Argento che saranno consegnati insieme a premi e menzioni speciali lunedì prossimo, 11 aprile, presso la Casa del Cinema di Roma.
La Giuria composta dal Direttivo Nazionale del SNGCI- Sindacato Nazionale Giornalisti Cinematografici Italiani li ha selezionati tra i 190 (157 di fiction e 33 di animazione), compresi entro il limite massimo dei 20’ di durata, proposti nell’annata 2015-’16 dai principali Festival e nelle più importanti rassegne specializzate e, nel caso degli allievi del CSC, inviati alla Commissione di selezione dei Corti d’Argento entro il 20 marzo 2016.

show_imgyyAll’elenco si aggiunge una “vetrina d’autore” fuori concorso (Martone, Corsicato, Delbono) che sigla una stagione particolarmente interessante per il cinema breve, soprattutto nell’animazione, in quanto si è registrato un aumento delle sperimentazioni all’interno di una produzione piuttosto eterogenea per stili e tecniche. Insieme ai premi, la mattina di lunedì prossimo il SNGCI dedicherà ai corti un momento di approfondimento e di festa per i premiati, in collaborazione –per la selezione effettuata- con il Centro Nazionale per il Cortometraggio e con il CSC e, soprattutto, con Studio Universal, che assegnerà il suo Cinemaster anche su una “rosa” sempre indicata dal SNGCI.
Di seguito i titoli entrati in selezione. Continua a leggere