Venezia 74: apertura con “Downsizing”, di Alexander Payne

Sarà Downsizing, diretto da Alexander Payne (Sideways, Paradiso amaro, Nebraska) ed interpretato da Matt Damon, Christoph Waltz, Hong Chau e Kristen Wiigi, il titolo di apertura, in Concorso, della 74ma Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia (30 agosto – 9 settembre), diretta da Alberto Barbera e organizzata dalla Biennale presieduta da Paolo Baratta:sarà proiettato in prima mondiale mercoledì 30 agosto nella Sala Grande del Palazzo del Cinema al Lido di Venezia.
Dalla sinossi ufficiale, l’iter narrativo di Downsizing è incentrato sulle avventure di Paul Safranek (Matt Damon), un uomo ordinario di Omaha che, insieme alla moglie Audrey (Kristen Wiig), sogna una vita migliore.
Per rispondere alla crisi mondiale causata dalla sovrappopolazione, gli scienziati hanno sviluppato una soluzione radicale che permette di rimpicciolire gli essere umani a pochi centimetri d’altezza. Le persone presto scoprono che i loro risparmi valgono di più in un mondo più piccolo e, con la promessa di uno stile di vita lussuoso oltre ogni loro aspettativa, Paul e Audrey decidono di correre il rischio di sottoporsi a questa pratica controversa, imbarcandosi in un’avventura che cambierà le loro vite per sempre.

Alexander Payne

Alexander Payne (Omaha, Nebraska),  dopo aver conseguito il diploma in Cinema all’Università della California, Los Angeles (UCLA), ha esordito alla regia nel 1996 con La storia di Ruth – Donna americana(Citizen Ruth) a cui è seguito Election(1999), che ha vinto il premio per la miglior sceneggiatura da parte del Writers’ Guild of America e del New York Film Critics Circle, oltre ad aver ricevuto una nomination agli Oscar per la miglior sceneggiatura non originale. A proposito di Schmidt (About Schmidt, 2002) venne presentato in Concorso al 55mo Festival di Cannes  e fu il film d’apertura del New York Film Festival.
Nel 2004 realizzò Sideways – In viaggio con Jack, grazie al quale conseguì l’Oscar per la miglior sceneggiatura non originale, premio che ottiene una seconda volta nel 2012 con il film Paradiso amaro (The Descendants).
Sia Sideways– In viaggio con Jackche Paradiso amaro ottennero candidature ad altri quattro premi Oscar, inclusi miglior film e miglior regia.
Nel 2013 Nebraska venne presentato in concorso al 66mo Festival di Cannes, dove il protagonista Bruce Dern conseguì la Palma per la migliore interpretazione maschile; il film ricevette inoltre sei nomination all’Oscar e cinque ai Golden Globe.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...