Roma, “Palazzo delle Esposizioni”: “Hollywood Icons. Fotografie dalla Fondazione John Kobal”

Prende il via oggi, sabato 24 giugno, al Palazzo delle Esposizioni di Roma, la mostra fotografica Hollywood Icons. Fotografie dalla Fondazione John Kobal, organizzata dall’Azienda Speciale Palaexpo e presentata dalla John Kobal Foundation in associazione con Terra Esplêndida: un’esposizione incentrata su 161 ritratti, organizzata per decadi, dagli anni Venti fino ai Sessanta, presentando così i divi principali di ciascun periodo, iniziando con le leggende del muto come Charlie Chaplin e Mary Pickford, continuando con gli interpreti dei primi film sonori (Marlene Dietrich, Joan Crawford, Clark Gable, Cary Grant) e concludendo infine con grandi attori del dopoguerra quali Marlon Brando, Paul Newman, Marilyn Monroe, Sophia Loren e Marcello Mastroianni.
Il collezionista e storico del cinema John Kobal, nonché giornalista e scrittore, morto nel 1991 all’età di 51 anni, a partire dai tardi anni sessanta cercò di ricongiungere il lavoro silente svolto dietro le quinte dai tanti fotografi di scena con i loro negativi originali, incoraggiandoli a produrre nuove stampe per mostre che allestì in tutto il mondo, in luoghi come il Victoria & Albert Museum e la National Portrait Gallery a Londra, il MoMA a New York, la National Portrait Gallery a Washington DC, il Los Angeles County Museum of Art.

Rita Hayworth by Robert Coburn for “Gilda”, 1946. Columbia Pictures © John Kobal Foundation

E proprio una selezione di queste stampe, assieme a quelle d’epoca originali risalenti al periodo degli studi, crea il cuore della mostra:milioni e milioni d’immagini, distribuite dagli studi di Hollywood durante l’età d’oro, lavoro di artisti della macchina fotografica che lavoravano in velocità ed efficienza al fine di promuovere lo stile hollywoodiano in tutto il mondo.
Ecco allora i ritratti di Joan Crawford ad opera di George Hurrell, l’indelebile immagine della Garbo creata nello studio per ritratti di Ruth Harriet Louise, insieme alle opere di cinquanta fotografi inconfondibili, tra i quali si possono ricordare Clarence Sinclair Bull, Eugene Robert Richee, Robert Coburn, William Walling Jr, John Engstead, Elmer Fryer, Laszlo Willinger, A.L. “Whitey” Schafer, Ted Allan, Bud Fraker, autore  del celebre primo piano di Audrey Hepburn durante le riprese del film Sabrina (Billy Wilder, 1954).
La mostra sarà visitabile fino al 17 settembre (Domenica, martedì, mercoledì e giovedì dalle 10:00 alle 20:00.Venerdì e sabato dalle 10:00 alle 22:30lunedì chiuso. L’ingresso è consentito fino a un’ora prima della chiusura. Orario estivo dal 18/07 al 27/08: Domenica, martedì, mercoledì, giovedì e venerdì alle 12.00 alle 20.00. Sabato dalle 12.00 alle 23.00lunedì chiuso. L’ingresso è consentito fino a un’ora prima della chiusura).

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...