Alice nella Città XIV Edizione

alice-nella-citta-roma-28272Si svolgerà a Roma dal 13 al 23 ottobre, nell’ambito dell’XI Festa del Cinema, la XIV edizione di Alice nella città, sezione autonoma e parallela diretta da Gianluca Giannelli e Fabia Bettini, organizzata dall’Associazione Culturale PlayTown Roma, con il sostegno della Direzione Generale Cinema del MiBACT, del Comune di Roma, che anche quest’anno garantirà il trasporto scolastico dei bambini del secondo ciclo elementare, della Camera di Commercio di Roma e grazie al contributo di Acea Spa, BNL-BNP Paribas e della SIAE. Da sempre attenta ai temi legati alle giovani generazioni, Alice nella città prevede un programma comprensivo di 12 opere nel Concorso Young/Adult, 3 film Fuori Concorso, 2 co-produzioni con la Festa del Cinema e 2 eventi speciali, programmati all’interno degli spazi dell’Auditorium Parco della Musica.

poster1_frPresso il Cinema Admiral, invece, avrà luogo il programma di Alice/Panorama, 10 titoli volti a raccontare il mondo delle nuove generazioni, offrendo il pretesto per dire agli adulti cose da e sui giovani e a cui si affiancherà la selezione del KINO Panorama/Italia, curata dai ragazzi del KINO, che come per la passata edizione porrà l’accento sul cinema italiano con proiezioni di film, documentari e cortometraggi di giovani promesse. I 12 film iscritti al Concorso Young/Adult saranno sottoposti al giudizio di una giuria composta da 27 ragazzi e ragazze tra i 14 e i 18 anni, selezionati su tutto il territorio nazionale. Grazie all’Intergruppo parlamentare della Camera dei Deputati, il festival si arricchisce anche di una giuria di ragazzi di seconda generazione; sarà inoltre proposta una proiezione speciale del film Heaven Will Wait della francesce Marie-Castille Mention-Schaar, con l’introduzione di Khalid Chaouki, coordinatore dell’Intergruppo parlamentare.

Gianluca Giannelli e Fabia Bettini (cinemaitaliano.info)

Gianluca Giannelli e Fabia Bettini (cinemaitaliano.info)

“Il segno forte di questa selezione – sostiene Gianluca Giannelli – è rappresentato dall’umanità profonda dei personaggi rispetto alla radicalità delle scelte che devono affrontare. Una risposta a chi li vorrebbe perfetti e allineati ad un mondo che fa del tutto per minare la loro stabilita e che non accetta il fatto che esistono delle pulsioni che possono far detonare una vita. Una reazione ad una spaventosa idea di purezza che nessuna esistenza può garantire.”I grandi temi della politica e del disagio familiare scorrono in molti dei titoli della selezione: “l’eterna giovinezza che possiede gli adulti – aggiunge Fabia Bettini – si ripercuote in coloro che giovani lo sono davvero, per privilegio o condanna d’anagrafe. Ancora una volta e l’individuo singolo a dover combattere, con tutta la forza di volontà, per guadagnarsi le istanze necessarie e basilari per il difficile percorso della crescita, nonostante il condizionamento dell’ambiente in cui vivono”. Si rinnova anche quest’anno la collaborazione con la Taodue per il premio Camera d’Oro Taodue, che sarà assegnato alla migliore opera Prima e Seconda presentata nel programma di Alice nella città (sia nel concorso Young/Adult sia in Alice/Panorama).
La giuria che assegnerà il riconoscimento sarà presieduta dall’attore Matt Dillon e composta dalla produttrice Camilla Nesbitt, l’attrice Anna Foglietta, i registi Gabriele Mainetti e Claudio Giovannesi, gli sceneggiatori Giordano Meacci e Francesca Serafini.

mothernature Alice nella città ha sposato per la prossima edizione il progetto Nature is Speaking promosso dall’Associazione ambientalista americana Conservation International, che ha realizzato una serie di 12 cortometraggi dove protagonista e la natura stessa, con i suoi colori, i suoni, le forme e le atmosfere.
A dare voce agli elementi sono stati scelti alcuni tra gli attori di spicco di Hollywood, doppiati nell’edizione italiana, grazie al supporto e al coordinamento di Daniele Orazi Consulting & Production, da molti protagonisti del cinema italiano : Pippo Delbono (Robert Redford), la Sequoia, Anna Foglietta (Pénelope Cruz), l’Acqua, Thomas Trabacchi (Harrison Ford), l’Oceano, Barbora Bobulova, (Lupita Nyong’o) la Casa, Sandra Ceccarelli (Reese Whiterspoon) il Fiore, Lucia Mascino (Ian Somerholder), la Barriera corallina, Piera Degli Esposti (Joan Chen), il Cielo, Michele Riondino (Kevin Spacey). la Foresta pluviale, Luca Marinelli (Liam Neeson), il Ghiaccio, Alba Rohrwacher (Julia Roberts), Madre Natura, Giuseppe Cederna (Lee Pace), la Montagna, Roberto Herlitzka (Edward Norton), il Terreno. I 12 corti saranno proiettati prima dei film in programma. Inoltre saranno messi in atto nel corso della manifestazione una serie di iniziative giornaliere e piccoli gesti quotidiani che affiancheranno la campagna, tra cui la richiesta a tutti gli artisti di raggiungere in segno simbolico il Red Carpet a piedi.

14551016_10209264769672070_126026846_oTra gli eventi speciali in programma quest’anno troviamo il film Ho amici in paradiso di Fabrizio Maria Cortese, regista da sempre impegnato nell’ambito del sociale, che racconta, con i toni leggeri della commedia, il tema della disabilità.
Inoltre Alice proporrà il progetto speciale La Scuola per la Scuola, idea nata dopo il drammatico terremoto che ha colpito il centro Italia la notte del 24 agosto, con l’obiettivo di portare un aiuto concreto alla ricostruzione della scuola di Amatrice, andata distrutta durante la scossa: dal 17 al 21 ottobre Alice porterà numerose scuole del II Municipio nell’ambito festivaliero, facendo partecipare i ragazzi alle matinee che si svolgeranno presso il Cinema Admiral; l’intero ricavato di queste proiezioni (5 euro/biglietto) verrà devoluto alla raccolta fondi organizzata dalla Regione Lazio. Il MIA/Cinema Co-Production Market presenta YAS/Young Adults Spotlight, una nuova linea di programma dedicata specificamente al prodotto kids, teens e young adults. Gianluca Giannelli e Fabia Bettini hanno selezionato 6 progetti di autori emergenti italiani, così da offrire uno sguardo a tutto tondo su un mondo troppo spesso confinato in una dimensione di genere che, pieno di suggestioni provenienti da libri, fumetti e videogames.

Abbas Kiarostami

Abbas Kiarostami

Infine e previsto l’omaggio al regista Abbas Kiarostami e alla sua visione dell’infanzia, da sempre protagonista nella sua filmografia, grazie ad una retrospettiva proposta da Alice nella città in collaborazione con la Cineteca del Museo del cinema di Torino.
Proprio alla filmografia di Kiarostami è ispirata la sigla di questa XIV edizione, che vede la regia di Massimiliano e Gianluca De Serio. “I protagonisti della sigla sono alcuni giovani abitanti di una grande baraccopoli, – hanno dichiaranto i registi – una città nella città, che esisteva a Torino fino a qualche mese fa, sulle sponde del fiume Stura. Con loro abbiamo vissuto due anni della nostra vita, mentre giravamo il documentario I ricordi del fiume.
I ragazzi della baraccopoli sono intenti, nel buio, a guardare oltre, guardare una luce, che si concretizza poi nel film di Abbas Kiarostami Dov’è la casa del mio amico?. Essi sembrano infatti guardare, da luoghi diversi, tutti il film di Abbas. La sigla è dunque anche un omaggio al maestro iraniano, che abbiamo avuto modo di conoscere diversi anni fa, in giorni intensi di cinema e di amicizia.
Alla fine, è una ragazzina, una nostra piccola Alice, che guarda, disegna, immagina e sogna il suo film, la sua città, tracciando un ponte fra il ragazzo del film e il suo mondo, nelle baracche che da lì a poco saranno distrutte, forse chiedendosi dove sia la casa del suo amico.”

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...