“Giornate degli Autori- Venice Days” XIII Edizione: elogio della creatività femminile

“Mitica, seducente, mutante, inquietante è quest’anno la sirena, l’immagine simbolo della XIII edizione: un omaggio alla femminilità e al mare che di Venezia sono l’origine; ma anche a quella dimensione inafferrabile e unica che è dell’arte e dell’invenzione umana. Noi non siamo sirene, ma per la loro sopravvivenza ci battiamo”. (Giorgio Gosetti)

“Mitica, seducente, mutante, inquietante è quest’anno la sirena, l’immagine simbolo della XIII edizione: un omaggio alla femminilità e al mare che di Venezia sono l’origine; ma anche a quella dimensione inafferrabile e unica che è dell’arte e dell’invenzione umana. Noi non siamo sirene, ma per la loro sopravvivenza ci battiamo”. (Giorgio Gosetti)

Si svolgerà a Venezia dal 31 agosto al 10 settembre la XIII edizione delle Giornate degli Autori, organizzate dall’Associazione presieduta da Roberto Barzanti, promosse da Anac e 100autori, dirette da Giorgio Gosetti, organizzate con il sostegno della Direzione Generale Cinema del MiBACT e il contributo di partner pubblici e privati.
Sezione autonoma e indipendente nel quadro della Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica, conosciute nel mondo con il brand internazionale di Venice Days, le Giornate sono ormai una realtà strutturale nel più antico festival cinematografico del mondo ma, da sempre, affiancano alla selezione del cinema indipendente di qualità una fitta attività di ricerca, incontri e dibattiti che hanno il loro fulcro nella Villa degli Autori. Prettamente internazionale, con una selezione di prime mondiali e internazionali e con una speciale attenzione all’Europa grazie alla partnership con il Parlamento europeo per il progetto 28 Times Cinema e il Premio LUX, l’immagine delle Giornate degli Autori difende la creatività, l’innovazione e la ricerca dei nuovi linguaggi dell’audiovisivo così come la libera circolazione delle idee. “Il segno forte di questa selezione – osserva il delegato Giorgio Gosetti – è la creatività femminile che attraversa la gran parte dei film che abbiamo visionato e la maggior parte di quelli selezionati. È la conferma di quell’attenzione all’universo femminile che ormai da anni, anche grazie al creative partner Miu Miu con il progetto Women’s Tales, abbiamo posto al centro della nostra ricerca. Ma è anche un segno forte di vitalità e ringiovanimento dell’arte cinematografica che, non a caso, si conferma nell’eccezionale numero e qualità di opere prime e seconde in cui crediamo”.

EClabel-venice-blue34914931Venti nazionalità rappresentate (comprese quelle degli autori), sette opere prime, sette autrici, tre film italiani realizzati con il contributo del MiBACT, undici titoli in concorso per il Venice Days Award (con una dotazione di 20.000 euro equamente divisi tra il regista e il distributore internazionale) assegnato da una giuria dei ventotto giovani europei di 28 Times Cinema, il progetto nato nel 2010 dall’esigenza di coinvolgere e interrogare le nuove generazioni, percepite sempre più lontane dalla sala cinematografica e in generale dal cinema d’essai e promosso dalle Giornate degli Autori, dal LUX Film Prize del Parlamento europeo e dal network di sale d’essai di Europa Cinemas, con la collaborazione di Cineuropa. Per tenere unite le fila di una giuria così numerosa e varia, le Giornate degli Autori hanno preso in prestito il direttore artistico del Festival di Karlovy Vary, Karel Och, nel ruolo di coordinatore, mentre a presiedere la giuria sarà il geniale scrittore, fotografo, regista canadese Bruce La Bruce, già presente alle Giornate nel 2013 con Gerontophilia. I film europei della selezione concorreranno al Label Europa Cinemas attribuito da una giuria di esercenti, mentre un Premio del Pubblico sarà stabilito daglis spettatori della Mostra grazie al contributo del main sponsor BNL – Gruppo BNP Paribas. Le opere prime delle Giornate degli Autori concorreranno infine al Premio Luigi De Laurentiis per l’opera prima designato tra gli esordi di tutte le sezioni della Mostra.

venicedaysMolti dei generi più popolari del racconto per immagini saranno rappresentati in questa selezione, sia pure sotto l’emblema forte dell’originalità espressiva: il documentario (The War Show), il racconto di formazione (Heartstone e Polina), il melodramma (Indivisibili e Pamylia Ordinaryo), il suspence thriller (Hounds of Love), il western (Pariente), il road-movie (The Road to Mandalay), senza dimenticare il dramma familiare declinato in chiave realista (La ragazza del mondo), grottesca (Quit Staring at My Plate), memoriale (Sami Blood). Dalla Siria alla Bolivia, dalla Svezia all’Asia, i grandi temi della politica e del disagio sociale corrono come vene scoperte o sotterranee in molti dei titoli della selezione; ma una volta di più è l’individuo singolo a combattere contro la crudezza del destino e della società. Segno di uno smarrimento senza facili soluzioni consolatorie che caratterizza questo momento delle nostre civiltà. L’apertura delle Giornate 2016 è riservata al video-diario dal cuore della Siria The War Show del danese Andreas Dalsgaard e della siriana Obaidah Zytoon. Gli eventi speciali, che quest’anno caratterizzeranno anche alcune delle serate alla Villa degli Autori, sono presentati fuori concorso in virtù dei temi, dei motivi e del carattere che mettono in luce, volti ad alimentare la riflessione e il dialogo tipici delle Giornate.

foto-FBE’ il caso della prima co-produzione ufficiale tra l’Italia e la Cina, Coffee di Cristiano Bortone, a completare una serie di iniziative dedicate al dialogo tra le due culture che prosegue anche quest’anno con la terza edizione del China Film Forum o dei dialoghi sulla fede, l’accoglienza, l’umanità che accomunano le riflessioni di due artisti molto diversi come Giorgio Pressburger (Il profumo del tempo delle favole) e Pippo Delbono presente alle Giornate come attore (La ragazza del mondo) e regista/narratore nel suo Vangelo. O, ancora, dei ritratti di due icone della trasgressione come Rocco e You Never Had It, conversazione venuta dal passato con lo “scandaloso” Charles Bukowski. La serie degli eventi speciali si completa con il gemellaggio con il Tribeca Film Festival che ogni anno porta alle Giornate uno dei suoi titoli statunitensi in anteprima internazionale (Always Shine di Sophia Takal), i film brevi della serie Women’s Tales firmati quest’anno da due autrici come Naomi Kawase e Crystal Moselle, un film-sorpresa che verrà annunciato in seguito così come il film di chiusura dell’edizione 2016.
Di seguito i titoli previsti nel cartellone delle Giornate.

**********************************

Selezione Ufficiale

CnT80xfXYAEwctYFilm Di Apertura – In Concorso: The War Show (Andreas Dalsgaard e Obaidah Zytoon, Danimarca / Finlandia, 2016, prima mondiale. Produzione: Fridthjof Film in co-produzione con Oktober Oy, Dharma Film. Vendite internazionali: DR Sales by Kim Christiansen). Concorso: Hjartasteinn (Heartstone, Guðmundur Arnar Guðmundsson, Opera prima, Islanda / Danimarca, 2016, prima mondiale. Con: Søren Malling, Baldur Einarsson, Blær Hinriksson, Diljá Valsdóttir.Produzione: SF Studios Production ApS, Join Motion Pictures. Vendite internazionali: Films Boutique). Hounds Of Love (Ben Young, opera prima, Australia, 2016, prima mondiale Con: Emma Booth, Ashleigh Cummings, Stephen Curry, Susie Porter. Produzione: Factor 30 Films. Vendite internazionali: Urban Distribution Intl). Indivisibili (Indivisible, Edoardo De Angelis, Italia, 2016, prima mondiale. Con: Angela Fontana, Marianna Fontana, Antonia Truppo, Tony Laudadio, Antonio Pennarella, Peppe Servillo, Gaetano Bruno. Produzione: Tramp in co-produzione con O’ Groove, con il contributo del MiBACT. Vendite internazionali: True Colours. Distribuzione italiana: Medusa Film).

immNe Gledaj Mi U Pijat (Quit Staring At My Plate, Hana Jušić, Opera prima, Croazia / Danimarca, 2016, prima mondiale Con: Mia Petričević, Nikša Butijer, Arijana Čulina, Zlatko Burić. Produzione: Kinorama. Vendite internazionali: New Europe Film Sales). Pamilya Ordinaryo (Eduardo Roy, Jr., Filippine, 2016, prima internazionale. Con: Ronwaldo Martin, Hasmine Killip, Maria Isabel Lopez, Sue Prado, Ruby Ruiz. Produzione: Found Films in coproduzione con Cinemalaya Foundation. Vendite internazionali: Ignatius Films). Pariente (Guilty Men, Iván D. Gaona, Opera prima, Colombia, 2016, prima mondiale. Con: Willington Duarte, René Calderón, Leidy Herrera Castillo, Christian Hernández, Alfonso López. Produzione: La Banda del Carro Rojo, con il supporto di Proimágenes Colombia e Fondo Cinematográfico). Polina, Danser Sa Vie (Polina, Valérie Muller e Angelin Preljocaj, Opera prima, Francia, 2016, prima mondiale. Con: Nastya Shevtzoda, Aleksey Guskov, Juliette Binoche, Niels Schneider.Produzione: Everybody On Deck. Vendite internazionali: TF1 International).

indexLa ragazza del mondo (Wordly Girl, Marco Danieli, Opera prima, Italia, 2016, prima mondiale. Con: Sara Serraiocco, Michele Riondino, Marco Leonardi, Stefania Montorsi, Lucia Mascino, Pippo Delbono. Produzione: CSC Production, Rai Cinema in co-produzione con Barbary Films. Vendite internazionali: Intramovies. Distribuzione italiana: Bolero Film). Sameblod (Sami Blood, Amanda Kernell, Opera prima, Svezia / Danimarca / Norvegia, 2016, prima mondiale. Con: Lene Cecilia Sparrok, Mia Erika Sparrok, Maj Doris Rimpi. Produzione: Nordisk Film Production Sverige in co-produzione con Sveriges Television, Bautafilm, Digipilot, Vendite internazionali: LevelK). ZAI Jian Wa Cheng (The Road To Mandalay, Midi Z, Myanmar / Taiwan Cina / Francia / Germania, 2016, prima mondiale. Con: Kai Ko, Wu Ke-Xi. Produzione: Seashore Image Productions, Flash Forward Entertainment, Myanmar Montage Films, House on Fire in co-produzione con Pop Pictures Company Limited, Bombay Berlin Film Production).

Women’s Tales: #11 SEED (Naomi Kawase, Italia / Giappone, 2016 Con: Sakura Ando, Jiji Boo, Wakato Kanematsu. Produzione: Hi! Production). #12 That One Day (Crystal Moselle, Italia / Stati Uniti, UK, 2016, Prima mondiale, Con: Rachelle Martinez, Nina Moran, Ardelia Lovelace, Ajani Russell, Jules Lorenzo, Brenn Lorenzo, Kabrina Adams, Amber Coffman, Produzione: Hi! Production!, Somesuch).

always-sunshineEventi Speciali: In accordo con il Tribeca Film Festival, Always Shine (Sophia Takal, Stati Uniti, 2016, prima internazionale. Con: Davis Mackenzie, Caitlin Fitzgerald. Produzione: Little Teeth Pictures in associazione con Salem Street Entertainment. Vendite internazionali: Visit Films). Caffè (Coffee, Cristiano Bortone Italia / Belgio / Cina, 2016, prima mondiale. Con: Hishem Yacoubi, Arne De Tremerie, Koen De Bouw, Lu Fang-Sheng, Zhuo Tan, Sarah Li, Dario Aita, Miriam Dalmazio, Ennio Fantastichini. Produzione: Orisa Produzioni -Italia, Savage Film-Belgio, Road Pictures, China Blue Film-Cina con il contributo del MIBACT, in collaborazione con Rai Cinema, D’Hive, Yunnan Communication Group, Lucent Pictures. Distribuzione italiana: Officine Ubu). Il profumo del tempo delle favole (Mauro Caputo, Italia, 2016, prima mondiale, Dal testo omonimo di Giorgio Pressburger. Produzione Vox Produzioni, Istituto Luce Cinecittà. Distribuzione italiana e vendite internazionali: Istituto Luce – Cinecittà).

Pippo Delbono

Pippo Delbono

Rocco (Thierry Demaiziere e Alban Teurlai, Francia, 2016, prima mondiale. Produzione: Program 33, Mars Films, Falabracks, Vendite internazionali: Wild Bunch. Distribuzione italiana: BIM Distribuzione). Vangelo (Pippo Delbono, Italia / Belgio, 2016, prima mondiale. Con: Pippo Delbono, Safi Zakria, Nosa Ugiagbe, nel ruolo di loro stessi e con l’amichevole partecipazione di Petra Magoni e Ilaria Fantin e con Bobò e Pepe Robledo. Produzione: Stemal Entertainment con Rai Cinema, in associazione con DO Consulting&Production, con Ventura Film, Snaporaxverein-Svizzera, Les films du fleuve-Belgio , in associazione con CDP e Arte France – La Lucarne, in collaborazione con Alce Nero). You Never Had It – An Evening With Bukowski (Matteo Borgardt, Stati Uniti / Messico / Italia, 2016, prima mondiale. Con: Charles Bukowski, Silvia Bizio, Linda Lee Beighle, Frances Schoenberger, Michael Montfort, James Borgardt, Produzione: Alevi, Itaca Films. Vendite internazionali: Latam Pictures. Distribuzione italiana: Alevi).

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...