“Animavì – Festival Internazionale del Cinema d’animazione poetico” I Edizione, domani l’ultima giornata

"Il vecchio e il mare"

“Il vecchio e il mare”

Ultima giornata di proiezioni e incontri domani, domenica 17 luglio, a Pergola (Pesaro – Urbino) nel giardino di Casa Godio, della prima edizione di Animavì – Festival Internazionale del Cinema d’animazione poetico, con la direzione artistica di Simone Massi:ospite d’eccezione il regista Aleksandr Petrov, vincitore nel 2000 del Premio Oscar per il Miglior Cortometraggio con Il vecchio e il mare, autore anche della sigla e della locandina del festival. A condurre la serata Luca Raffaelli, giornalista, saggista, sceneggiatore e uno dei massimi esperti di fumetti e animazione in Italia.
Saranno proiettati alcuni film del cineasta russo, tra cui: Cow, Rusalka, Dream of a Ridiculous Man, il citato The Old Man And The Sea, My love.
A seguire, la premiazione dei film vincitori del Concorso per la Scuola e del Concorso Internazionale. Il programma completo può essere consultato qui.
Ieri sera, al chiuso causa pioggia, la serata si è aperta con l’omaggio al poeta marchigiano Umberto Piersanti, premiato con il Bronzo Dorato all’Arte poetica.
Due giorni fa è stato anche consegnato il Premio alla Carriera al regista, musicista e sceneggiatore Emir Kusturica.

index“Mio padre era stato contadino, e poi operaio in una fornace”, ha raccontato Piersanti “e io ho trascorso l’infanzia in campagna, tra le storie del mio bisnonno, sospese fra sogno e realtà.
Sono vissuto nell’ultimo mondo visionario, e ne parlo nella mia poesia”.
“Ora che sono vecchio, desidero rievocare ciò che è stato, restituendone il sapore e l’odore” ha spiegato il poeta, “perché tutto ciò che perdiamo non può che colpirci e commuoverci”.
Un incontro toccante, quello con Piersanti, che ha sottolineato il suo profondo legame con la terra marchigiana e la sua natura, grande fonte di ispirazione, e ha letto alcune sue poesie.
La serata è proseguita con la proiezione di Resterà con te, delicato cortometraggio dell’animatrice Julia Gromskaya, la musica medievale e rinascimentale dell’Ensemble Laus Veris, e la proiezione dei cortometraggi del Concorso per la Scuola e del Concorso Internazionale.
Quindi, le Memorie vive di Filippo Biagianti, documentari che raccontano piccole storie di vita vissuta, di cultura contadina,  di guerra e resistenza.
A sottolineare che, come ha dichiarato il direttore artistico Simone Massi:
“Nel nostro festival ci interessa parlare dell’umanità, delle persone.  E di musica, di arte, oltre che di animazione”.

Animavì è un evento realizzato grazie all’organizzazione di Mattia Priori, Leone Fadelli, Silvia Carbone e dall’associazione culturale Ars Animae, con il patrocinio di Regione Marche, Ministero della Cultura, Marche Film Commission, Comune di Pergola, SNGCI (Sindacato Nazionale Giornalisti Cinematografici Italiani) e Accademia del Cinema Italiano.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...