62mo Taormina Film Fest: anteprime, grandi ospiti e attenzione al sociale

hVentuno i paesi rappresentati nei film in programma, oltre 100 titoli presenti tra anteprime, grandi proiezioni al Teatro Antico, cortometraggi, documentari, più di 100 ospiti nazionali e internazionali: questi i numeri della 62esima edizione del Taormina Film Fest che avrà luogo dall’11 al 18 giugno, prodotto e organizzato da Agnus Dei di Tiziana Rocca, General Manager del TFF con Chiara Nicoletti e Jacopo Mosca, co-direttori del comitato artistico. Richard Gere, che da quest’anno è Presidente Onorario della kermesse, ha ricevuto l’8 giugno presso la sede di Roma dell’Ambasciata Americana, presieduta da John Phillips, l’orologio in edizione limitata Clifton Taormina Award che sarà messo all’asta a Taormina l’11 giugno, durante la serata inaugurale, quando saranno protagonisti al Teatro Antico oltre 300 senzatetto provenienti da Messina, Ragusa, Agrigento, Piana degli Albanesi, Palermo, Catania, Siracusa, Monreale, Mazzara del Vallo, Caltagirone, Acireale, Caltanisetta e verrà presentato il film Gli invisibili, di Oren Moverman, già proiettato, giovedì 9 giugno, alla mensa della Comunità di Sant’Egidio della Capitale. Il ricavato andrà a favore della fio.PSD (Federazione Italiana Organismi per le Persone Senza Dimora) per il progetto del Network Housing First Italia e la campagna #HomelessZero.
Oggi, venerdì 10 giugno, la serata di preapertura del Festival, curata da Michel Curatolo, che si terrà presso il Monte di Pietà con la proiezione in anteprima italiana del restauro di C’eravamo tanto amati di Ettore Scola, a cura del CSC Centro Sperimentale di Cinematografia. In quest’occasione sarà consegnato il Premio Città di Messina a Monica Guerritore.

Finding-Dory-Disney-pixar-2016Il nuovo lungometraggio d’animazione Disney- Pixar Alla Ricerca di Dory aprirà la 62esima edizione domani, sabato 11 giugno, con una proiezione speciale al Teatro Antico. Diretto da Andrew Stanton, il film arriverà nelle sale italiane il 14 settembre. Titolo di chiusura I.T., il nuovo film di John Moore (USA, 2016), thriller che vede protagonista Pierce Brosnan.
Come ogni anno il Teatro Antico ospiterà il grande cinema, tra anteprime a proiezioni speciali, con una selezione di sette titoli che hanno in comune un filo conduttore, quello della famiglia, vista e analizzata attraverso l’occhio di differenti generi e registi, intesa sia come affetti che come nucleo sicuro cui fare sempre affidamento. Oltre  che nel  citato film di apertura, dinamiche familiari complesse sono presenti, per esempio, in The Meddler di Lorene Scafaria, con Susan Sarandon, così come una comunità, per quanto particolare, è quella rappresentata dagli uccellini di Angry Birds – Il Film, di Clay Kaytis e Fergal Reilly, che uscirà nelle sale il 15 giugno, distribuito da Warner Bros. Pictures, basato sul popolarissimo gioco; a Taormina sarà presente Chiara Francini, voce della meditativa Matilda, che presenterà il film insieme a Nicola Maccanico, Direttore Generale di Warner Bros. Curiosando fra i titoli in cartellone, troviamo Mother’s Day, diretto da Garry Marshall, incentrato sull’importanza e la complessità della figura materna, con un cast formato da Julia Roberts, Jennifer Aniston, Kate Hudson e Jason Sudeikis. Il film uscirà in Italia con 01 Distribution il 23 giugno.

EWS01Riguardo il Concorso Internazionale, rilevante la presenza della Giuria Speciale dei giovani, grazie ad ANEC Sicilia, presieduta da Monica Guerritore e da Claudio Masenza, che voterà il miglior film presente al Festival assegnando il Cariddino d’Oro.
Ci sarà anche una linea di concorso trasversale, TaoEdu Young, volta a premiare, in accordo con l’ANG Agenzia Nazionale per i Giovani, i film che, per forma e contenuti, possono favorire e incoraggiare la formazione e la crescita culturale dei ragazzi.
Ciò che accomuna gli autori selezionati è una particolare capacità di interpretare il mondo, le sue eterne contraddizioni e la geopolitica contemporanea in un modo nuovo riuscendo ad affrontare temi attuali come la guerra, i conflitti etno-religiosi, la crisi economica, la ricerca e crescita personale di ogni individuo. Ad aprire la competizione il 12 giugno Tutti vogliono qualcosa (Everybody Wants Some!!, Usa, 2016) di Richard Linklater (Boyhood, La vita è un sogno) con Blake Jenner, Tyler Hoechlin, Wyatt Russell e Zoey Deutch che uscirà nelle sale italiane distribuito da Notorius Pictures il 16 giugno. Riguardo la sezione Filmmaker in Sicilia, con i titoli in competizione per il Premio Cariddi, sempre decretato dalla Giuria dei giovani, è evidente un intento comune a tutti i registi: innestarsi nella linfa della propria terra, rientrare nei gangli di un territorio che in sé custodisce storie millenarie e vite di personaggi che hanno abitato, costruito o semplicemente attraversato l’antica Trinacria, lasciando un segno. A tutte le proiezioni saranno presenti gli autori.

Susan Sarandon

Susan Sarandon

Anche quest’anno il vincitore della suddetta sezione parteciperà al TaorminaFilmFesta@LosAngeles, rassegna realizzata grazie all’accordo con l’Istituto Italiano di Cultura (Italian Cultural Institute) a Los Angeles e il suo direttore Valeria Rumori, il Consolato Generale Italiano di LA e l’ICE che hanno creduto nell’idea di portare nella città californiana film italiani e siciliani di produzione indipendente. Accanto alle proiezioni in programma anche le TaoClass, incontri con i grandi protagonisti del cinema nazionale e internazionale, che dialogheranno della Settima Arte insieme a studenti, pubblico e stampa: protagonisti Susan Sarandon, Marco Bellocchio, Rebecca Hall, Harvey Keitel, Thierry Frémaux, Oliver Stone, Jeremy Renner. I Campus sono affidati a: Francesco Munzi e Marcello Foti; Sabrina Impacciatore; Noemi; Marco D’Amore e Salvatore Esposito per Gomorra-La Serie; Fabrizio Gifuni; Claudio Santamaria e Gabriele Mainetti; Geppi Cucciari; Marco Giallini e Matilda De Angelis; Iain Glen per Il trono di Spade; Eccellenze italiane con Marcello Lippi, Briga, Sandro Veronesi, Andrea Graziani, Aldo Montano; Nuovo IMAIE con Giuseppe Battiston; Università di Cambridge con un incontro dal titolo Viral Marketing Interdisciplinary Research. Decoding key elements of virality to engineer social media attention on marketing content. Pre-Visioni /Lavori in Corso si concentrerà su tutto quello che verrà nella prossima stagione cinematografica e televisiva, mentre WWW- World Wild Webseries proseguirà la ricerca e l’esplorazione di quella frontiera incognita che è il cinema on line nella sua forma più interessante e sorprendente, presentando alcune delle migliori web series.

Oliver Stone

Oliver Stone

Numerosi gli eventi speciali presentati durante la 62 esima edizione.
Oliver Stone presenterà il 16 giugno Ukraine on Fire, di Igor Lopatonok, un film documentario di cui è coproduttore e autore delle interviste:attraverso queste ultime, rivolte al Presidente della Russia Vladimir Putin, all’ex presidente Viktor Yanukovich, all’ex ministro degli Interni Vitaliy Zakharchenko, in Ukraine on Fire si parla dei temi caldi e dei punti di svolta del conflitto, della crisi ucraina in atto, del “dietro le quinte” e della situazione politico attuale e del suo potenziale pericolo per il mondo. A poco più di un anno dalla scomparsa di Monica Scattini il Festival vuole ricordarla con il cortometraggio di Annamaria Liguori, Insieme, un film che vede protagonista l’attrice insieme a Euridice Axen, Giorgia Wurth e Nicolas Vaporidis.La coraggiosa storia di Giorgia Benusiglio che, nel 1999 all’età di 17 anni, per una mezza pasticca di ecstasy ha sfiorato la morte, e che ora porta la propria testimonianza nelle scuole per sensibilizzare i giovani contro l’uso della droga, è ripercorsa in Giorgia vive, il film documentario di Ambrogio Crespi che sarà presente insieme alla stessa Giorgia. Saranno poi proiettati film che hanno segnato il successo del nostro cinema nella trascorsa stagione cinematografica come Fuocoammare di Gianfranco Rosi o Lo chiamavano Jeeg Robot di Gabriele Mainetti. Sempre tra gli eventi speciali si potrà assistere alle proiezioni di film di autori siciiliani: Influx di Luca Vullo (Italia, 2015); 90 BpM di Salvo Campisano e Filippo Arlotta (Italia, 2015); Il figlio sospeso di Egidio Termine (Italia, 2016).

logoluceSi rinnova anche per questa edizione la partnership del Taormina Film Fest con Istituto Luce- Cinecittà, che presenterà, oltre al film, in concorso, L’attesa di Roland Sejko, Punto Luce, una speciale mini-rassegna di film documentari inediti prodotti e distribuiti da Luce-Cinecittà: La linea del Pasubio di Matteo Raffaelli; Inferno Mittelbau Dora di Mary Mirka Milo; Mio Duce ti scrivo di Massimo Martella; 1945 – L’anno che non c’è di Beppe Attene.
La Fondazione Centro Sperimentale di Cinematografia e la Cineteca Nazionale collaborano ancora una volta con il Festival.
Insieme  all’anteprima italiana della versione restaurata di C’eravamo tanto amati, il CSC è presente con un Campus a cui partecipano il regista Francesco Munzi e il direttore generale Marcello Foti.
Inoltre sarà proiettato il saggio di diploma Il suo ragazzo (Italia, 2016) di Matteo Gentiloni. Come ogni anno il Festival pone particolare attenzione al sociale.
Oltre all’apertura dedicata ai senzatetto, ogni giornata avrà un proprio focus.
In programma anche il campus SOS clima con corti realizzati da ragazzi, a cui si affianca un panel sui cambiamenti climatici con un approfondimento nella sezione Pre-Visioni: alla presenza di Sergio La Motta, Vincenzo Ferrara, Alfonso Pecoraio Scanio, Oliviero Sorbini sarà proiettato il cortometraggio Il sonno della ragione di Angelo Pastore e presentato il Premio Internazionale di Accademia Kronos: #Iofacciolamiaparte.

jyTKhXgiIl Taormina Film Fest si schiera ancora una volta con WeWorld per difendere i diritti delle donne e contrastare ogni forma di violenza, organizzazione che si occupa di garantire i diritti dei bambini e delle donne vulnerabili in Italia e nel Sud del Mondo: sarà presentato in anteprima nazionale Mothers. L’Amore che cambia il mondo, il documentario realizzato insieme al fotografo e regista Fabio Lovino per sensibilizzare sui diritti delle mamme dall’Italia al Sud del mondo.
Gli scatti più significativi diventeranno una Mostra Fotografica nella lounge del Palazzo dei Congressi di Taormina dal 14 al 18 giugno, che vedrà la cantante Noemi come madrina dell’iniziativa. A Susan Sarandon andrà l’Humanitarian Taormina Award per l’impegno a favore della popolazione di Haiti.
Il riconoscimento sarà consegnato da APJ Artist for Peace and Justice, organizzazione no-profit fondata da Paul Haggis nel 2009 per promuovere pace e giustizia sociale nel mondo attraverso l’emancipazione di comunità povere.
Come nelle trascorse edizioni i Premi del Festival sono realizzati dal Maestro Gerardo Sacco che in questa edizione presenterà il suo libro Sono nessuno! il mio lungo viaggio tra arte e vita.

Il Taormina Film Fest è prodotto da Agnus Dei Tiziana Rocca, promosso dal Comitato Taormina Arte, con il sostegno del Ministero per i Beni e le Attività Culturali, e della Regione Siciliana – Assessorato del Turismo dello Sport e dello Spettacolo, e Assessorato dei Beni Culturali e dell’Identità siciliana, e con la collaborazione della Sicilia Film Commission / Ufficio Speciale per il Cinema e l’Audiovisivo e dell’Agenzia per la Coesione Territoriale della Presidenza del Consiglio dei Ministri, nell’ambito del progetto Sensi Contemporanei Cinema e Audiovisivo.

Informazioni: www.taorminafilmfest.net

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...