Cannes 2016: i vincitori delle sezioni “Cinéfondation and Short Films”, “Un Certain Regard” e “Quinzaine des réalisateurs”

bigimage_en_1_570e284feeaabSono stati assegnati venerdì 20 maggio i premi relativi alla sezione Cinéfondation and Short Films del 69mo Festival di Cannes, dedicata ai film provenienti dalle scuole di cinema di tutto il mondo.
La giuria presieduta da Naomi Kawase e composta da Marie-Josée Croze, Jean-Marie Larrieu, Radu Muntean e Santiago Loza ha conferito i premi nel corso di una cerimonia presso il Teatro Buñuel, seguita dalla proiezione delle opere vincitrici. Il primo premio è andato ad Anna (Or Sinai, The Sam Spiegel Film & TV School, Israele); Secondo premio per In The Hills (Hamid Ahmadi, The London Film School, Regno Unito); il terzo premio ha visto un ex aequo fra A nyalintás nesze (Nadja Andrasev, Moholy-Nagy University of Art and Design, Ungheria) e La culpa, probablemente (Michael Labarca, Universidad de Los Andes, Venezuela).

the-happiest-day-in-the-life-of-olli-maki-posterI premi di Un Certain Regard sono stati annunciati ieri pomeriggio, sabato 21 maggio, secondo le valutazioni espresse dalla giuria guidata dall’attrice Marthe Keller e composta da Jessica Hausner, Diego Luna, Ruben Östlund e Céline Sallette. Premio Un Certain Regard: The Happiest Day in the Life of Olli Mäki (Juho Kuosmanen); Premio della giuria: Harmonium (Fukada Koji); Premio per la Migliore Sceneggiatura: Delphine Coulin & Muriel Coulin (The Stopover); Miglior regista: Matt Ross (Captain Fantastic); Premio speciale Un Certain Regard: The Red Turtle (Michael Dudok de Wit).

Wolf-Hong-Kong-Poster-4Riguardo i premi, anch’essi assegnati ieri pomeriggio, della Quinzaine des réalisateurs, sezione collaterale ed indipendente della kermesse francese che, pur non essendo competitiva, prevede comunque l’assegnazione alle opere presentate di una serie di riconoscimenti, offerti dai partner della manifestazione, l’Art Cinema Award, attribuito dalla CICAE (Confédération internationale des cinémas d’art et d’essai), è stato conferito a Wolf and Sheep diretto da Shahrbanoo Sadat, mentre il premio SACD (Société des Auteurs e Compositeurs Dramatiques) ha visto vincitore L’effet aquatique di Solveig Anspach. L’Europa Cinemas Label a un film continentale, infine, è stato attribuito a Mercenaire (Sacha Wolff). Premio Océans France: Ô Cassandre (Joffrey Renambatz); Premio Illy Miglior Cortometraggio: Chasse Royale (Lise Akoka & Romane Gueret); Menzione Speciale Illy– Cortometraggio: Zvir (Miroslav Sikavica); Menzione Speciale: Divines (Houda Benyamina).

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...