Gli alieni saranno i benvenuti alla XVIII Edizione del “Future Film Festival”

fotoufficialesitoIl Future Film Festival, il primo e più importante evento in Italia dedicato alle tecnologie applicate all’animazione, al cinema, ai videogame e ai new media, diventa maggiorenne e annuncia il motto della 18ma edizione, in programma a Bologna dal 3 all’8 maggio: Welcome Aliens!.
Un benvenuto che riguarderà il grande schermo, i laboratori per i più piccoli, le cine-cene “a tema”, la maratona di scrittura di Bottega Finzioni, uno speciale contest fotografico, che li renderà poi anche protagonisti di un focus volto a ripercorrere, attraverso cinque significative tappe, come si è evoluta nel corso dei decenni la rappresentazione cinematografica del loro rapporto con noi terrestri, rivolgendo un’attenzione speciale  al decennio d’oro della sci-fi, gli anni ’50 (rappresentati da due titoli misconosciuti, Invasori dall’altro mondo di Edward Cahn e Ho sposato un mostro venuto dallo spazio di Gene Fowler Jr., ma rievocati anche dallo scatenato citazionismo di Mars Attacks!, diretto da Tim Burton), fino ad arrivare a un classico moderno come La Cosa di John Carpenter e al capolavoro della fantascienza liberal degli anni ’80, Fratello di un altro pianeta di John Sayles.

extraordinary-tales2Da segnalare l’anteprima italiana, presente l’autore, di Extraordinary Tales, di Raùl Garcia, uno dei più ambiziosi progetti dell’animazione europea delle ultime stagioni, considerando che si tratta non di un semplice lungometraggio, bensì di una vera e propria “antologia animata” che rilegge cinque capolavori di Edgar Allan Poe: La caduta della casa di Usher, La verità sul caso di Mr. Valdemar, Il pozzo e il pendolo, La maschera della morte rossa e Il cuore rivelatore, raccontati attingendo agli stili visivi più diversi, ispirandosi ai maestri dell’arte del Novecento (da Egon Schiele a Roy Lichtenstein) per arrivare al cuore dell’universo di Poe. E affidando le voci del film a un cast “all star”: dalle icone dell’horror Christopher Lee e Bela Lugosi ai registi Roger Corman e Guillermo del Toro. Film di chiusura sarà la proiezione in anteprima italiana di The Boy, il thriller/horror di William Brent Bell (Stay Alive; Le metamorfosi del male) che ha conquistato – e terrorizzato – il pubblico sin dalla pubblicazione su youtube del primo trailer, capace di superare le 5 milioni di visualizzazioni. L’immagine ufficiale del Future Film Festival 2016 prevede una grafica realizzata dall’artista salentino Luigi Presicce.
Di seguito l’elenco dei film previsti all’interno del suddetto focus.

Thing_poster_01The Thing- La Cosa ( John Carpenter, USA, 1982, 109’, versione originale con sottotitoli italiani). Tratto da un racconto di Joseph W. Campbell JR, già adattato al cinema da Howard Hawks e Christian Nyby con il titolo La Cosa da un altro mondo (1951), La Cosa è uno dei capolavori di Carpenter e uno dei film di fantascienza più importanti di tutti i tempi.

Mars Attacks! (Tim Burton, USA, 1996, 106’ versione originale con sottotitoli italiani).
Il corrosivo Tim Burton fa piazza pulita di tutti i luoghi comuni buonisti sugli alieni con una farsa scatenata e ultrapop, interpretata da superstar come Jack Nicholson, Glenn Close, Annette Bening, Pierce Brosnan, Danny De Vito, Rod Steiger, Sarah Jessica Parker e molti altri.34706

220px-MarriedmonsterI Married a Monster From Outer SpaceHo sposato un mostro venuto dallo spazio (Gene Fowler JR., USA, 1958,78’, versione originale con sottotitoli italiani). Piccolo classico della fantascienza paranoica nata grazie al clima da guerra fredda sul solco de L’invasione degli ultracorpi di Don Siegel. La scena in cui la moglie, grazie alla luce di un fulmine, intravede le vere fattezze del marito ha fatto epoca, ed è stata citata milioni di volte nel corso dei decenni.

Invasion_of_the_Saucer_MenInvasion of the Saucer MenInvasori dall’altro mondo ( Edward L. Cahn, USA, 1957, 65’, versione originale con sottotitoli italiani ).
Uno dei grandi cult nascosti della storia del cinema, realizzato con pochi soldi dalla American International Pictures, celebre per i successivi film di Roger Corman. Il delirante look degli alieni verrà apertamente omaggiato da Tim Burton in Mars Attacks!.

220px-BrofromotherplanetThe Brother From Another PlanetFratello di un altro pianeta ( John Sayles, USA, 1984, 105’, in italiano). Diretto da un maestro del cinema indipendente americano, il film è una perla misconosciuta, che usa il fantastico per parlare dei problemi inter-razziali nella società contemporanea.

Una risposta a “Gli alieni saranno i benvenuti alla XVIII Edizione del “Future Film Festival”

  1. Pingback: Bologna, al via la XVIII Edizione del Future Film Festival | Sunset Boulevard

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...