“Festa del Cinema di Roma”: presentata la X Edizione

cpgbgh8u8aasuer-1Si è svolta oggi, martedì 29 settembre, presso la Sala Petrassi dell’Auditorium Parco della Musica, la conferenza stampa di presentazione della Festa del Cinema di Roma, la cui X Edizione si svolgerà dal 16 al 24 ottobre.
Testimonial della campagna informativa l’attrice Virna Lisi, scomparsa lo scorso dicembre.
Nove giorni nei quali il pubblico avrà a disposizione numerose sale, oltre a quelle presso il Parco della Musica (Sinopoli, Petrassi, Teatro Studio Gianni Borgna, Mazda Cinema Hall, Studio 3, AuditoriumArte):l’Auditorium del MAXXI – Museo nazionale delle arti del XXI secolo, la Casa del Cinema (Sala Trevi), i cinema Eden, Alcazar, Atlantic, Greenwich, Aquila, fino al Cineland Ostia.
Accanto all’Auditorium sorgerà il Villaggio del Cinema, costituito da padiglioni e stand in acciaio, vetro e legno, appositamente realizzati per la manifestazione e i suoi visitatori, che potranno così condividere ed apprezzare, all’interno di un particolare momento aggregativo, la grande magia propria della Settima Arte.

Antonio Monda

Antonio Monda

Gli spettatori saranno protagonisti della rinnovata kermesse capitolina ed infatti il nuovo direttore artistico Antonio Monda ha ribadito che il ritorno alla denominazione originaria non deve intendersi “come un gioco formale e lessicale, ma in realtà si tratta di una differenza sostanziale:intendo la Festa non solo come un momento di gioia e aggregazione, ma soprattutto di celebrazione del cinema” e ancora: “Ho deciso quindi di cancellare il concorso, le giurie, le cerimonie di apertura e chiusura: si tratta di rituali che ritengo ingessati e impropri rispetto a quello che ho in mente. Per lo stesso motivo ho deciso di annullare i premi, con l’eccezione di quello del pubblico, tenuto in vita proprio per sottolineare l’elemento di condivisione popolare: nella Festa che ho l’onore di dirigere, ogni film ed ogni ospite è un vincitore nel momento in cui viene invitato”.

Paolo Sorrentino

Paolo Sorrentino

Gli spettatori assegneranno quindi il Premio del pubblico BNL, in collaborazione con il Main Partner della Festa, BNL Gruppo BNP Paribas, attraverso le postazioni adibite presso l’Auditorium, utilizzando l’app ufficiale e il sito internet della Festa.
L’intenzione di andare incontro il più possibile al pubblico, rispettandone ed accogliendone gusti ed inclinazioni, lo si può rinvenire già nella Selezione Ufficiale, che prevede trentasette film, con l’obiettivo di offrire qualità ed eccellenza in tutte le espressioni cinematografiche: nel cinema indipendente, nella produzione di genere, nell’opera di autori affermati, in quella di registi emergenti, nella ricerca e nella sperimentazione, nel cinema di dichiarata vocazione spettacolare, nell’animazione, nella visual art e nei documentari.

la-grande-bellezza-la-locandina-francese-del-film-274334Ma un ruolo determinante nella discontinuità della proposta quale elemento distintivo lo avranno certamente le retrospettive, e tutta una serie di Incontri ravvicinati con autori, attori e protagonisti della cultura italiana e internazionale, ai quali vanno aggiunti gli omaggi a grandi maestri del cinema contemporaneo e del passato.
Andando nello specifico, ecco gli Eventi Speciali che vedranno protagonista il cineasta Paolo Sorrentino.
Verrà, infatti, presentato un inedito di quindici minuti, dal titolo La fortuna, l’episodio diretto da Sorrentino nel film collettivo Rio, Eu te amo, terza parte del progetto Cities of Love, dopo Paris, je t’aime (2006) e New York, I Love You (2009).
In omaggio al regista napoletano, inoltre, la decima edizione della Festa del Cinema si chiuderà con la proiezione di una versione estesa de La grande bellezza (quaranta minuti di scene inedite).

Ivan Cotroneo

Ivan Cotroneo

Spazio poi a proiezioni in collaborazione con Alice nella Città, sezione autonoma e parallela che organizza, secondo un proprio regolamento, una rassegna di film per ragazzi e, accanto alla Selezione Ufficiale, la proposta inedita di tre linee di programma: Work in Progress, Hidden City, Riflessi. In particolare, la prima si caratterizza come uno spazio dedicato a due interessanti progetti italiani in fase di realizzazione di cui la Festa svelerà le prime immagini: 2 di noi, il nuovo lavoro di Ivan Cotroneo, mentre Luca Rea presenterà Liberi tutti, racconto della libera epopea delle emittenti televisive private a fine anni ’70. Nella seconda saranno presentate tre pellicole volte ad esplorare la città di Roma, la sua natura più sorprendente, i personaggi meno noti e le storie da scoprire.

content_pixar_animation_studios_2Il viaggio parte dalla sorgente del fiume Tevere e giunge fino a Fiumara Grande (nella traiettoria seguita nell’opera prima di Massimo Saccares); fa sosta nel cuore dei locali notturni della Capitale, quelli di Showbiz, il secondo lungometraggio di Luca Ferrari (già accorto narratore della vita nelle periferie col documentario Pezzi); termina al Filmstudio, storico cineclub visto attraverso la cinepresa di Toni D’angelo, autore di Poeti, presentato alla Mostra Internazionale d’Arte Cinematograficadi Venezia e ambientato fra San Lorenzo e Testaccio.
Le Retrospettive sono curate da Mario Sesti, coordinatore artistico del comitato di selezione. Con Viaggio nel mondo Pixar – Masterclass con Kelsey Mann, la Festa celebra Pixar Animation Studios vent’anni dopo l’uscita nelle sale del suo primo lungometraggio d’animazione.

Claudia Cardinale e Antonio Pietrangeli sul set de

Claudia Cardinale e Antonio Pietrangeli sul set de “Il magnifico cornuto” (1964)

Quest’ampia retrospettiva trae ispirazione dal team creativo guidato da John Lasseter che, da Toy Story a Inside Out, ha ridefinito i confini dei film d’animazione, registrando incassi record in tutto il mondo. In occasione dell’evento sarà inoltre presentato anche un footage del nuovo lungometraggio Disney•Pixar Il viaggio di Arlo (The Good Dinosaur) diretto da Peter Sohn e prodotto da Denise Ream, nelle sale italiane dal 25 novembre, distribuito da The Walt Disney Company Italia. Verrà reso poi reso omaggio ad un grande regista italiano, spesso dimenticato, Antonio Pietrangeli, e alla sua opera riproponendo presso il Cinema Trevi una serie di film straordinari nella loro attualità, anche considerando come pochi autori abbiano saputo raccontare con analoga sensibilità l’animo femminile o coniugare poesia e cultura all’interno di una concezione industriale.

Pablo Larraín

Pablo Larraín

Nei giorni della Festa verrà inoltre presentato Antonio Pietrangeli, il regista che amava le donne, il volume (in doppia lingua italiano e inglese) a cura di Piera Detassis, Emiliano Morreale, Mario Sesti, realizzato da Centro Sperimentale di Cinematografia/Cineteca Nazionale, Fondazione Cinema per Roma e Istituto Luce Cinecittà in collaborazione con Edizioni Sabinae.
Prevista una retrospettiva completa dedicata al regista, sceneggiatore e produttore cinematografico Pablo Larraín, evento che si svolgerà al MAXXI – Museo nazionale delle arti del XXI secolo, che lo ha prodotto in collaborazione con l’Ambasciata del Cile. Riguardo gli Omaggi, il programma prevede anteprime, proiezioni, restauri, dibattiti ed eventi che vedranno protagoniste alcune figure chiave della storia del cinema italiano e internazionale.

Pier Paolo Pasolini

Pier Paolo Pasolini

Il percorso suggerito va da Ettore Scola ai fratelli Taviani, che da oltre cinquant’anni rappresentano l’eccellenza del nostro cinema nel mondo; passa attraverso il ricordo di Francesco Rosi, scomparso lo scorso gennaio, Pier Paolo Pasolini, di cui ricorre il quarantennale dalla tragica morte, Ingrid Bergman, a cent’anni dalla nascita, Franco Rossi, a quindici anni dalla morte; definisce radici e approdi della settima arte partendo da Luis Buñuel per arrivare ad Alfred Hitchcock e Stanley Kubrick; celebra il mondo dello spettacolo attraverso la rievocazione di Frank Sinatra. Da segnalare poi la sezione Film della nostra vita: il direttore artistico Antonio Monda e i membri del comitato di selezione – Mario Sesti (coordinatore artistico), Richard Peña, Giovanna Fulvi, Alberto Crespi, Alessia Palanti, Francesco Zippel – proporranno agli spettatori una breve ma suggestiva antologia di “film da amare”.

logo_mia_grande_jpg_w478_hCiascuno di loro ha individuato un film da vedere con curiosità e sorpresa o rileggere con consapevolezza per l’ennesima volta, la pellicola ideale che si vorrebbe scoprire nel proprio festival o quello che campeggia da anni, in prima fila, nella videoteca personale; ogni selezionatore condividerà con il pubblico il film che lo ha appassionato, discutendone con autori, attori e ospiti. Infine, in contemporanea con la Festa del Cinema, dal 16 al 20 ottobre si svolgerà MIA, il nuovo Mercato Internazionale dell’Audiovisivo, diretto da Lucia Milazzotto. Cinema, tv series, documentari, videogiochi: per la prima volta in Italia, un Mercato si occuperà di tutti i segmenti del prodotto audiovisivo.
Fulcro dell’evento le Terme di Diocleziano, l’Hotel Boscolo Exedra Roma, il Cinema Quattro Fontane e il The Space Cinema Moderno.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...