Giffoni Film Festival 2015

immagine2015verticaleCarpe Diem – Cogli l’attimo: questo il tema della 45ma edizione del Giffoni International Film Festival, che prenderà il via domani, venerdì 17, per concludersi domenica 26 luglio, a Giffoni Valle Piana, Salerno, per la direzione artistica di Claudio Gubitosi. Mentre Be Different ha segnato la scorsa edizione, toccherà ora al “monito di Orazio” (Odi 1, 11, 8), ricco di sfumature e di molteplici letture quali la paura del tempo che passa, la gioia del godimento del presente, il desiderio di vivere l’occasione senza rimpianti, ripreso e reso popolare dal compianto Robin Williams nei panni del professor Keating ne L’attimo fuggente (Dead Poets Society, Peter Weir, 1989), fare da fil rouge alle molteplici attività del Festival. Anche quest’anno a scegliere il tema è stata la community di Giffoni, quel “popolo” di oltre 122 mila fan che fanno della pagina Facebook dell’evento la più grande e viva in Italia e al settimo posto al mondo tra quelle dedicate ai festival di cinema.

Tea Falco (Grazia.it)

Tea Falco (Grazia.it)

3.600 giurati provenienti da circa 50 Paesi, migliaia di ragazzi dai 3 ai 18 anni in su saranno ancora una volta il cuore e l’anima della kermesse, pronta a stupire con il suo ricco programma: 156 film di cui 98 in concorso, 7 anteprime e 7 teaser delle più importanti major, 3 eventi speciali in anteprima mondiale, una maratona Omaggio a Robin Williams, 10 eventi musicali; sarà Tea Falco, reduce dal successo della serie tv di Sky 1992 per la regia di Giuseppe Gagliardi, ad inaugurare il Blu Carpet in Cittadella venerdì 17 luglio, accompagnata da Stefano Fresi, noto al grande pubblico grazie al film Smetto quando voglio del salernitano Sydney Sibilia.

49178Ant-Man, il nuovo capitolo dell’universo cinematografico Marvel, aprirà l’edizione 2015, in anteprima italiana. Diretto da Peyton Reed e prodotto da Kevin Feige, porta per la prima volta sul grande schermo uno dei personaggi originali più noti dei Marvel Comics apparso fin dalle origini nel gruppo degli Avengers. Il film uscirà nelle sale italiane il 12 agosto. Le sezioni competitive sono: Elements+3 (3-5 anni), 24 cortometraggi, tra cui l’italiano The Mods, firmato da Alessandro Portincasa e Antonio Padovan, e diverse produzioni animate russe e americane. Due invece i lungometraggi fuori concorso, entrambi europei: Raven The Little Rascal – The Big Race (Ute von Münchow-Phol, Germania, 2015) e Minnie and the Mozzies (Jannik Hastrup e Flemming Quist Møller, Danimarca, 2014) in cui i due registi affrontano, con i toni a tratti magici adatti ai più piccoli, una questione delicata quale il bullismo; Elements+6 (6-9 anni), qui i protagonisti divengono l’amicizia, il coraggio e la determinazione. Due i titoli italiani: Grotto di Micol Pallucca e The Games Maker, diretto da Juan Pablo Buscarini; Elements+10 (10-12 anni), sezione sospesa fra fantasia e realtà, offre titoli quali Labyrinthus (Belgio, 2014, Douglas Boswell), un ragazzo scopre che una coetanea è imprigionata in un videogioco, spetterà a lui salvarla, o Birds of Passage (Francia/Belgio, 2015, Olivier Ringer), che tratta invece la storia struggente dell’amicizia tra Cathy e la sua amica Margaux, costretta su una sedia a rotelle: le due amiche affronteranno insieme una rischiosa avventura per salvare la vita di una piccola anatra.

picturesGenerator+13 (13-15 anni), al cui interno il filo conduttore si dipana fra musica, sogni adolescenziali, sentimenti e temi molto più delicati come l’elaborazione del lutto. Si segnalano Beatles (Norvegia, 2014, Peter Flinth), quattro ragazzi che, nella Oslo degli anni ’60, sognano di diventare una band famosa come The Fab Four; The Beat Beneath My Feet (Regno Unito, 2014 John Williams), con Luke Perry, uno dei protagonisti del telefilm Beverly Hills 90210; Thread Of Lies (Corea del Sud, 2014, da Lee Han), in cui una giovane madre deve superare il suicidio della figlia. Generator+16 (16-17 anni), è invece la sezione volta a focalizzare l’inquietudine di una generazione, che dall’adolescenza passa all’età adulta. Ecco Other Girls (Finlandia, 2015, Esa Illi), che narra la vita di quattro ragazze ispirandosi ad una serie di video diari sovversivi, controversi e scandalosi realizzati nel 2011 da quattro giovani di Helsinki o la visione del rap come occasione di riscatto in Max & Lenny (Francia, 2014 da Frederic Nicolas). Generator+18 (dai 18 anni in su). Per la giuria più adulta del Festival, sono state selezionate produzioni che provengono da mezzo mondo (dagli USA alla Nuova Zelanda passando per India, Corea e Europa), il cui tema ricorrente è l’incrocio di destini tra diverse età e differenti generazioni. Titoli come Gabriel (Usa, 2014), un film che narra le vicende di un ragazzo disturbato, Rory Culkin, che crede di ritrovare la serenità ricongiungendosi al suo primo amore. Prende il nome in prestito da un album di Bruce Sprigsteen Darkness On The Edge Of Town (Irlanda, 2014) del regista Patrick Ryan, la storia di un adolescente che sceglie di vendicare la morte della sorella trovata assassinata in un bagno.

articleDa segnalare poi le sezioni GexDoc, con film che vertono su temi quali integrazione, terrorismo e genocidio, e Mygiffoni, dedicata ai cortometraggi realizzati da giovani filmmaker e studenti in collaborazione con gli istituti scolastici o con associazioni culturali. Tre le sezioni, dedicate rispettivamente alle fasce 6-10 anni, 11-13 anni e 14-20 anni. Dall’ideazione alla regia cinematografica, passando per i fenomeni della rete che, armati solo di una webcam, sono riusciti a portare il proprio nome alla ribalta senza dimenticare attori, commediografi e sceneggiatori: cambiano volto ma non obiettivo le Masterclass firmate Giffoni, il cui scopo fondamentale rimane quello di avvicinare i giovani agli artisti italiani. Saranno oltre 100 i giurati – selezionati all’interno della categoria +18 – ad incontrare i personaggi in grado di raccontare il panorama artistico di un Paese ricco di bellezza, contenuti, estro ma anche contraddizioni. Il Trio Medusa Late Show @ Giffoni, rappresenta la grande novità del Giffoni Film Festival 2015. Un appuntamento fisso che chiuderà le serate del Festival e che andrà in onda dal 18 agosto in seconda serata su Italia1. Interviste pungenti dei giurati del Festival e del Trio Medusa ai protagonisti del cinema e della musica, incursioni video nella vita della manifestazione dal 18 luglio, a partire dalle ore 22, trasformeranno Piazza Lumière di Giffoni Valle in un’arena con due palchi, uno dedicato alla musica e uno alle interviste, legati indissolubilmente da una passerella sospesa.

giffoniGiffoni Film Festival, infine, vuol dire anche musica, ecco quindi la lista ufficiale delle formazioni selezionate che si esibiranno in concerto, in Piazza Lumière, il 24 e 25 luglio (ore 22), nell’ambito dello spin-off musicale della kermesse, che abbracceranno con le loro esibizioni i più vari generi musicali, dal synth pop alla new wave, passando per l’hip hop e per il folk d’autore: Psychopatic Romantics (Caserta/Benevento), Sha’dong (Caserta), Nibiru Prj22 (Salerno), Blindur (Napoli), The Smash (Salerno), Resurrextion (Napoli), The Citizen (Salerno), Lef (Salerno). Giffoni Innovation Hub organizzerà invece, in collaborazione con partner italiani e internazionali, una serie di attività incentrate sui temi del digitale, dell’interattività e del multimediale, aperte al pubblico, alle famiglie e ai giovani. Chi non potrà vivere di persona l’esperienza del Festival anche quest’anno potrà contare sul Gex live, il canale in streaming web con la novità del live streaming da mini-cam e smartphone, e di Radio Giffoni, on air dal 15 al 26 luglio sulle frequenze di Radio Flash, FM 93.800 e in streaming, con un palinsesto di rubriche e collegamenti in diretta. Informazioni: Giffoni Film Festival

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...