Archivi del mese: aprile 2015

Milano, Spazio Oberdan: “Grande cinema in grande formato”

rweSabato 2 e domenica 3 maggio a Milano, presso Spazio Oberdan (Viale Vittorio Veneto, 2), Fondazione Cineteca Italiana presenterà Grande cinema in grande formato, due appuntamenti con due grandi opere proposte nella versione in pellicola 70mm, il classico e intramontabile 2001: Odissea nello spazio del maestro Stanley Kubrick e l’ultimo capolavoro di Christopher Nolan, Interstellar. Due film nei quali i rispettivi registi hanno saputo utilizzare un genere assai frequentato dalla storia del cinema come la fantascienza, travalicandolo pur nel mantenimento delle caratteristiche essenziali, trasformando il viaggio nell’ignoto spazio profondo di galassie sconosciute in una immersione nelle non meno misteriose profondità della mente umana. Una visionarietà di eccezionale forza plastica, esaltata da un uso magistrale della colonna sonora, di cui la densità di immagine e suono garantita dal formato in 70mm restituisce tutta la stupefacente potenza.
2001:Odissea nello spazio rappresenta ancora oggi una esperienza visiva affascinante, un viaggio nello spazio che diviene immersione interiore alla scoperta del conoscibile e del trascendente, per affrontare temi complessi, catturando l’inconscio dello spettatore. Sceneggiato da Kubrick insieme allo scrittore Arthur C. Clarke, ispirandosi al racconto di questi, La sentinella (The Sentinel, 1948), il film vinse nel 1969 l’Oscar per gli effetti speciali visivi, tuttora stupefacenti, specie considerando la loro realizzazione in un periodo in cui la manipolazione delle immagini era ancora sperimentale. Continua a leggere

“Napoli Comicon” XVII Edizione

images22AGH0FUE’ stata presentata lunedì 27 aprile, presso la sede del Comune di Napoli, dal direttore Claudio Curcio, alla presenza del sindaco Luigi De Magistris e di Donatella Chiodo, presidente della Mostra d’Oltremare, la XVII Edizione di Napoli Comicon che avrà luogo nel capoluogo campano da oggi, giovedì 30 aprile, fino a domenica 3 maggio. Tutta la sezione della Mostra Mercato, le Mostre, gli incontri con gli autori ospiti, insieme agli appuntamenti principali del Festival, i tornei di giochi e videogiochi e le proiezioni, avranno luogo negli spazi della Mostra d’Oltremare, mentre le altre attività culturali saranno diffuse nelle sedi istituzionali e culturali della Città di Napoli, racchiuse nel cartellone del Comic(on)OFF. Quattro giornate ricche d’appuntamenti per tutti gli appassionati del mondo dei balloons e della cultura pop, i quali potranno fruire di importanti novità, tanto sul piano culturale quanto su quello logistico-organizzativo. Riguardo quest’ultimo punto, si è previsto un aumento del numero dei padiglioni e un maggiore spazio esterno, fino ad arrivare al Laghetto di Fasilides, dove saranno incentrate le attività di gioco di ruolo dal vivo, limitando i biglietti in vendita per agevolare la capienza e la fruizione della manifestazione. Venendo all’ambito culturale, Comicon, sulla base del focus annuale, Fumetto & Stampa, lancia un nuovo triennio tematico ponendo il Fumetto in relazione ai Media: dalla nascita della Nona Arte, da subito presente su giornali, quotidiani e settimanali, si passerà attraverso la grande stagione internazionale (e italiana) delle riviste, fino ad arrivare all’attuale graphic journalism, con il linguaggio del fumetto che diviene anche racconto di realtà attraverso le immagini. Continua a leggere

“Epizephiry International Film Festival” IX Edizione: vince “Punto di vista”

1Il cortometraggio Punto di vista, diretto da Matteo Petrelli, è il vincitore della IX Edizione dell’Epizephiry International Film Festival, rassegna internazionale di cortometraggi e film documentari diretta da Renato Mollica, con sede a S. Ilario dello Jonio (RC), che ha avuto luogo ieri, mercoledì 29 aprile, a Budrio (BO), presso il Teatro Consorziale. A decretare l’opera vincente, scelta sulla base di una rosa composta da sei cortometraggi, la Giuria composta dagli alunni dell’Istituto Superiore Giordano Bruno di Budrio, così come nominati dal Direttore Artistico. L’iniziativa è stata resa possibile grazie alla collaborazione degli Enti Locali, in particolare il Comune di Budrio e l’Ente del Teatro, che hanno concesso gli spazi per la realizzazione dell’evento.

A “Cannes Classics” il film “segreto” di Manoel de Oliveira

Manoel de Oliveira

Manoel de Oliveira

Manoel de Oliveira, il grande regista portoghese che ci ha lasciato lo scorso 2 aprile, nel 1982 aveva girato un film “segreto”, Visita ou memórias e confissões, destinato per sua espressa volontà a essere proiettato soltanto una volta che fosse morto: tale proiezione costituirà uno dei principali motivi di richiamo della sezione Cannes Classics del 68mo Festival (13-24 maggio), istituita dieci anni orsono, che permette di mettere in evidenza tutto il lavoro compiuto da Enti, Associazioni, Cineteche, Archivi Nazionali, per preservare tramite idoneo restauro capolavori o semplicemente opere dimenticate della cinematografia mondiale ed offrirgli opportuno risalto. Ospite d’onore della suddetta sezione sarà il regista, sceneggiatore e produttore Costa-Gravas, membro della Giuria sulla Croisette nel 1976, dove nel 1982 vinse la Palma d’Oro per Missing, riconoscimento preceduto dal Gran Premio della Giuria alla 22ma edizione, 1969, per Z, film che verrà presentato nella versione restaurata dietro la supervisione del regista, il quale presenzierà all’evento. Continua a leggere

Budrio (BO): “Epizephiry International Film Festival” IX Edizione

untitledDomani, mercoledì 29 aprile, presso il Teatro Consorziale di Budrio (BO; Via Garibaldi 33) avrà luogo la IX Edizione di Epizephiry International Film Festival, rassegna internazionale di cortometraggi e film documentari diretta da Renato Mollica, con sede a S. Ilario dello Jonio (RC); componenti della Giuria saranno gli alunni dell’Istituto Superiore Giordano Bruno di Budrio, come nominati dal Direttore Artistico, i quali decreteranno il vincitore ed assegneranno la Targa Epizephiry 2015.
L’iniziativa è stata resa possibile grazie alla collaborazione degli Enti Locali, in particolare il Comune di Budrio e l’Ente del Teatro, che hanno concesso gli spazi per la realizzazione dell’evento. Di seguito, riporto l’elenco dei sei cortometraggi finalisti selezionati in concorso:

gfgLiza (Giuseppe Imparato, Italia, 2014, colore, 11’); Punto di vista (Matteo Petrelli, Italia, 2015, colore, 13’); DinDalò (Simone Paralovo, Italia, 2015, colore, 16’); Buon San Valentino (Cristiano Anania, Italia, 2014, colore, 10’); Frammenti (Raffaello Sasson, Italia, 2014, colore, 11’); Nel silenzio (Lorenzo Ferrante e Matteo Ricca, Italia, 2015, colore, 15’).

Venezia 72: Elisa Sednaoui sarà la madrina

Elisa Sednaoui (Wikipedia)

Elisa Sednaoui (Wikipedia)

Sarà l’attrice Elisa Sednaoui ad aprire la 72ma Mostra Internazionale d’ Arte Cinematografica di Venezia (diretta da Alberto Barbera e organizzata dalla Biennale di Venezia presieduta da Paolo Baratta) nella serata di mercoledì 2 settembre, sul palco della Sala Grande (Palazzo del Cinema al Lido), in occasione della cerimonia di inaugurazione, e a condurre, sabato 12 settembre, la cerimonia di chiusura, durante la quale saranno annunciati i vincitori dei Leoni e degli altri premi ufficiali. Nata nel 1987 a Bra (CN), Elisa Sednaoui è cresciuta tra Egitto, Italia e Francia; dopo essersi affermata come modella internazionale, ha debuttato al cinema nel 2010 (Indigène d’Eurasie del regista lituano Sharunas Bartas).
Nello stesso anno è stata la principale protagonista femminile in Bus Palladium di Christopher Thompson per poi partecipare a L’amour dure trois ans (2012) diretto da Frédéric Beigbeder, e a La leggenda di Kaspar Hauser (2012, Davide Manuli).

bNel 2013 ha preso parte a Les Gamins (Anthony Marciano), nonché a Libertador (Alberto Arvelo) e l’anno successivo a Soap opera di Alessandro Genovesi, film d’apertura del Festival di Roma. E’ stata anche fra i componenti delle giurie di vari festival cinematografici (Paris Film Festival, 2010; Festival di Deauville, sezione Revelations, settembre 2011; Marrakesh Film Festival, dicembre 2014). Del 2015 è il suo debutto nella regia col documentario Image of a Woman, ancora inedito, codiretto con Martina Gili e cosceneggiato con lo scrittore e sceneggiatore Nicholas Klein. Recentemente ha creato la Elisa Sednaoui Foundation (ESF), un progetto concepito per promuovere lo sviluppo personale ed educativo dei giovani nelle aree rurali egiziane, e quindi con minori opportunità, incoraggiando la creatività, la tolleranza e i valori democratici, proponendo attività culturali ed extra scolastiche.

“Il Mese del Documentario” presenta “SmoKings”, di Michele Fornasero

untitledStile gangster movie per il secondo appuntamento de Il Mese del Documentario, la manifestazione organizzata da Doc/it – Associazione Documentaristi Italiani in collaborazione con 100autori – Associazione dell’autorialità cinetelevisiva, che porta sugli schermi d’Italia e d’Europa i cinque film finalisti dell’unico premio di categoria dedicato al documentario italiano, il Doc/it Professional Award. E’ SmoKings di Michele Fornasero, la storia delle sfide alle multinazionali del tabacco dei fratelli Messina, raccontata dall’inizio del loro business online nel 2000 alla fondazione nel 2013 di Yesmoke, unica fabbrica di sigarette in Italia, e testimoniata da numerose interviste raccolte nei quattro anni di lavorazione, dall’ex Presidente dell’UE Romano Prodi all’economista Fariborz Ghadar. Le lotte dei fratelli Messina sono tuttora in divenire: nel novembre del 2014 sono stati arrestati con l’accusa di contrabbando di tabacchi lavorati ed evasione fiscale per 90 milioni di euro. Quale sarà la verità? Chi vincerà l’ennesima battaglia? Continua a leggere