“Ca’ Foscari Short Film Festival” V Edizione

igort_-locandina-short-5_448kbAvrà inizio oggi, mercoledì 18 marzo, presso l’Auditorium Santa Margherita, nel cuore del centro storico di Venezia, la V Edizione del Ca’ Foscari Short Film Festival, kermesse cinematografica dedicata al cortometraggio organizzata dall’Università Ca’Foscari della città lagunare.
Il festival, il primo in Europa interamente concepito, organizzato e gestito da un ateneo, mantiene fede alla sua precipua missione, delineandosi come una manifestazione pensata dai giovani per i giovani, un momento professionalmente formativo per gli studenti volontari di Ca’Foscari, i quali forniscono linfa vitale sempre nuova alla collaudata macchina organizzativa, con la direzione artistica e l’organizzazione generale di Roberta Novielli e la collaborazione delle figure professionali d’esperienza che formano il comitato scientifico internazionale.

Anamaria Marinca

Anamaria Marinca

La partecipazione attiva degli studenti rimane quindi un elemento centrale nella filosofia del Ca’ Foscari Short Film Festival, i quali vengono infatti coinvolti in tutte le fasi della sua realizzazione: dal catalogo alla logistica, dall’ufficio stampa ai sottotitoli, dal gruppo video alla giuria dei concorsi collaterali.
L’autore del manifesto ufficiale è anche quest’anno Igort, nome d’arte di Igor Tuveri, uno dei fumettisti italiani più apprezzati a livello nazionale e internazionale, le cui opere sono state distribuite in tutto il mondo, dagli Stati Uniti al Giappone, che ha donato al Festival la copertina del suo premiato Baobab 2. All’interno del Concorso Internazionale sono presenti 30 cortometraggi provenienti da 12 paesi, realizzati dagli studenti delle più prestigiose scuole di cinema del mondo, che saranno sottoposti al giudizio della Giuria formata da Dominique Green, produttrice e distributrice inglese, Anamaria Marinca, attrice romena, Isabelle Mayor, regista svizzera.

Fusako Yusaki

Fusako Yusaki

Fra i Programmi Speciali da segnalare lo spazio dedicato a Fusako Yusaki, artista di fama internazionale nata in Giappone e residente in Italia da oltre cinquant’anni, protagonista assoluta dell’arte della plastilina italiana e pioniera del cinema d’animazione realizzato con questo straordinario mezzo nel nostro paese.
Verrà proiettata una rassegna dei suoi lavori e sarà presentata in anteprima assoluta una nuova animazione realizzata per Rai Fiction (l’apprezzata serie Oto and Music). Si potrà inoltre assistere ad alcuni corti didattici, gli stessi realizzati per Antenna Verde e dedicati alla terra, ai colori, alle forme e a Ippocrate.
Per quanto riguarda la sua produzione cinematografica, lo Short Film Festival ha selezionato i cortometraggi Ballata dell’omino stanco, Convergenza, Rosa dei venti e Un giorno sì, un giorno no, senza dimenticare il suo breve episodio nel film collettivo di Kihachiro Kawamoto Giorni d’inverno (Fuyu no hi).
Infine, ci si potrà rallegrare con alcuni assaggi della sigla Rai per L’Albero Azzurro e i divertenti Voltapagina.

Pier Paolo Pasolini

Pier Paolo Pasolini

Interessante anche, sempre all’interno della suddetta sezione, Pasolini40: Il Ca’ Foscari Short Film Festival per commemorare Pier Paolo Pasolini a quarant’anni dalla sua tragica morte, propone un programma speciale a lui interamente dedicato.
Se infatti Pasolini è unanimemente riconosciuto dalla critica come un grande letterato e attento commentatore, con i suoi brevi scritti degli anni ’60 e ’70 delle mutazioni della realtà italiana, non bisogna dimenticare che in parallelo alla sua produzione letteraria ha portato avanti una riflessione e una produzione attiva in campo cinematografico, alla quale vuole rendere omaggio il programma curato da Fabio Francione, al cui interno saranno presentati alcuni esempi della produzione cinematografica degli anni ’60, oltre ad opere altrui che vanno ad approfondire la poetica dell’intellettuale di Casarsa. Il programma speciale è realizzato grazie alla gentile collaborazione di Compass Film, Cinemazero e Centro Studi – Archivio Pier Paolo Pasolini (Bologna).

 GianLupo Borgogelli Ottaviani

GianLupo Borgogelli Ottaviani

Nella serata di chiusura, che avrà luogo sabato 21 marzo, si svolgeranno le premiazioni con l’annuncio del vincitore del Concorso internazionale. Saranno poi premiati il miglior corto del Concorso scuole del Veneto e sarà assegnata una menzione speciale da parte del Videoconcorso Pasinetti, sempre dedicato agli studenti veneti. Uno dei corti del concorso internazionale sarà vincitore del Premio Olga Brunner Levi (conferito grazie alla gentile collaborazione con la Fondazione Ugo e Olga Levi onlus) per la migliore colonna sonora; verrà infine conferita la menzione speciale legata al premio Volumina per l’opera che offre il miglior contributo al cinema. La cerimonia comprenderà anche le performance di due artisti: in apertura il ballerino e insegnante di fama internazionale, Giulio Dilemmi, specializzato in vari stili, tra cui la Tribal Fusion Belly Dance, forma di danza del ventre moderna che unisce gli elementi caratteristici di diverse danze etniche con altre forme come l’Hip- Hop, il Popping e la Breakdance, cui seguirà l’esibizione dell’illusionista GianLupo Borgogelli Ottaviani, con la sua Smart Magic.

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...