Elogio della diversità

yyIo mi vorrei trasformare in un girasole più che in ogni altra cosa: sono così alti e così semplici… Tu che fiore vorresti essere?
“Non lo so. Una di queste margherite, per esempio”.
Perchè?
“Perchè sono tutte uguali”.
Ah ah… Lo dici tu! Guarda: certe sono più piccole, certe sono più grosse, certe pendono a sinistra, certe a destra, certe sono bruttine perché hanno perduto i petali. Sono una diversa dall’altra, e si vede benissimo. Sai, Harold, secondo me gran parte delle brutture di questo mondo viene dal fatto che della gente che è diversa permette che altra gente la consideri uguale”.

Ruth Gordon e  Bud Cort

Ruth Gordon e Bud Cort

Estratto da un dialogo fra l’anziana Maude (Ruth Gordon) e il giovane Harold (Bud Cort), dal film Harold and Maude, diretto da Hal Hashby nel 1971, su sceneggiatura di Colin Higgins. Ad avviso di chi scrive un intenso e del tutto particolare inno alla vita, ai suoi valori più intensamente umanistici, questi ultimi da (ri)scoprire giorno per giorno, come antidoto ad ogni stortura creata da certe sovrastrutture, impalcate in virtù di convenzioni e rigidi parametri comportamentali.

Annunci

7 risposte a “Elogio della diversità

  1. La diversità è uno dei più alti valori della vita. La differenziazione permette il procedere della vita stessa. Gli altri sono diversi perché li guardiamo con occhi di paura e incomprensione. Bello il tuo post! Marisa

    • Buongiorno Marisa e buona domenica. Concordo con il tuo pensiero, sempre a parere mio, la vera eguaglianza consiste nell’essere appunto tutti diversi e nell’accettarci come tali. Pardon, credo che un precedente commento sia partito senza revisione, mi è saltato il dito sulla tastiera… Grazie, un caro saluto.

  2. Harold e Maude è uno dei film che nella mia adolescenza avrò visto decine di volte. E ogni volta lo trovavo diverso, con spunti differenti di riflessione e svago e divertimento e commozione. 🙂

    • E’ uno dei film che rivedo spesso e volentieri, ed ogni volta anche io mi commuovo e sorrido, ecco perchè, in attesa di scrivere un articolo, ho voluto condividere con i lettori uno dei momenti più belli, a mio avviso, della pellicola, un dialogo tanto semplice ed essenziale quanto diretto e veritiero. Grazie, un caro saluto.

  3. L’ha ribloggato su Sono Solo Scarabocchie ha commentato:
    Harold e Maude.
    Un bel ricordo.
    Un film che da adolescente avrò visto decine di volte
    (e non esistevano ancora i videoregistratori!!!)
    Un bel messaggio sulla diversità. Che per me era e rimane uno dei più alti valori della vita.

  4. il commento di Marisa Cossu rispecchia il mio pensiero, anche sul tuo post. buona serata 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...