Torino, Museo Nazionale del Cinema: “Al fronte. Cineoperatori e fotografi raccontano la Grande Guerra”

kyukIl Museo Nazionale del Cinema di Torino propone, da giovedì 29 gennaio, con prosecuzione fino al 3 maggio, presso la Mole Antonelliana, la mostra Al fronte. Cineoperatori e fotografi raccontano la Grande Guerra, a cura di Roberta Basano e Sarah Pesenti Campagnoni, un percorso per immagini con scatti e riprese realizzati da fotografi e operatori militari che raccontano un conflitto estremo, imponente e contraddittorio, il primo documentato in modo sistematico da operatori e fotografi militari o da dilettanti. La fotografia e il cinema, arti tecnologiche del Novecento, sono posti al centro di una strategia offensiva e invasiva non meno pericolosa di quella giocata dagli eserciti nelle trincee: le immagini fisse e animate comunicano direttamente con lo spettatore, superando vincoli linguistici, disinteresse e resistenze ideologiche.
Gli scatti e le riprese di soldati e gerarchi, le immagini del fronte e delle retrovie, di feriti, di malati e mutilati hanno così un ruolo di primo piano nel definire gli equilibri di potere dei principali Paesi belligeranti, poiché invadono le pagine di quotidiani e riviste e dominano gli spettacoli cinematografici di tutto il mondo, trovando una eco nelle innumerevoli fotografie amatoriali accumulate dai reduci e dalle loro famiglie.

8787878La mostra si sviluppa dall’Aula del Tempio, cuore del Museo e della Mole, simbolo della città, sino agli ambienti espostivi della balconata (piano +25). Lungo la rampa sono presentate oltre 160 fotografie inedite, scattate in buona parte da Luis Bogino, fotografo nato in Argentina da genitori piemontesi al seguito del Regio Esercito Italiano, e appartenenti alle collezioni del museo, cui vanno ad aggiungersi gli scatti realizzati dai soldati fotoamatori dislocati nei territori di guerra.
Accanto a questo primo tracciato si sviluppa il percorso cinematografico, fatto di filmati girati al fronte e nelle retrovie, e spezzoni di film narrativi di epoche diverse, quale testimonianza di un’eredità visiva e culturale variamente interpretata nel corso del tempo.
Un risalto particolare è dato al film Uomini contro di Francesco Rosi, recentemente scomparso e di cui il museo conserva l’imponente archivio.
In cima alla rampa elicoidale una sezione della mostra mette in luce come i luoghi e l’immaginario della Grande Guerra costituiscono ancora oggi un tema di riflessione e rivisitazione da parte di artisti contemporanei, che attraverso il mezzo fotografico e cinematografico offrono uno sguardo contemporaneo sull’evento bellico, una lettura personale della prima guerra mondiale, dei luoghi che essa ha attraversato e di una memoria spesso dimenticata.

àlòàlL’ultima parte del percorso espositivo comprende infatti un omaggio all’opera della fotografa Paola De Pietri (che rivisita oggi i luoghi del fronte), una serie di acquerelli e due video installazioni degli artisti Yervant Gianikian – Angela Ricci Lucchi, la prima delle quali inedita (ma entrambe frutto di un paziente lavoro su frammenti originali di film d’epoca), e uno spazio dedicato a videoclip di musicisti pop, folk, rock e metal che si sono interrogati sul conflitto. A completamento della mostra, il catalogo Al fronte. Cineoperatori e fotografi raccontano la grande guerra, edito da Silvana Editoriale, che propone una ricca selezione di fotografie sulla Grande Guerra appartenenti alle collezioni del Museo Nazionale del Cinema, affiancata da una serie di saggi che offrono importanti riflessioni sulla produzione foto-cinematografica militare contemporanea al conflitto e sulle opere che l’industria del cinema e la sensibilità degli artisti hanno in seguito dedicato a questo tema, con approfondimenti di carattere storico, tecnico ed estetico. Sono previste numerose attività didattiche per gli studenti, visite guidate tematiche, cicli di proiezioni in Bibliomediateca.

uyuyiyuiyu6y6Due gli appuntamenti al Cinema Massimo dedicati alla Grande Guerra. Il 30 e il 31 gennaio è stata proposta la “trilogia della guerra” di Yervant Gianikian e Angela Ricci-Lucchi mentre il 3 febbraio, nell’ambito del consueto appuntamento di Magnifiche Visioni, vi sarà la proiezione del film Maciste Alpino, restaurato dal Museo Nazionale del Cinema e dalla Biennale di Venezia, considerato il primo film di guerra della storia del cinema; proiettato in anteprima all’ultima Mostra Internazionale d’ Arte Cinematografica di Venezia, per inaugurare la rinnovata Sala Darsena, il film viene qui proposto con accompagnamento musicale registrato, composto ed eseguito da Raffaele Casarano e i Locomotive.

Annunci

4 risposte a “Torino, Museo Nazionale del Cinema: “Al fronte. Cineoperatori e fotografi raccontano la Grande Guerra”

  1. L’ha ribloggato su cinecarbonee ha commentato:
    leggo e con piacere condivido l’articolo di Antonio Falcone – Sunset Boulevard – sulla splendida mostra “Al Fronte” organizzata a Torino presso il Museo Nazionale del Cinema

    Mi piace

    • Grazie 1000! Mi è sembrata una gran bella iniziativa, coinvolgente ed esaustiva, anche in previsione di visite scolastiche, e quindi ho provveduto a segnalarla. Un saluto, grazie di nuovo.

      Liked by 1 persona

      • Vivo a Torino e sicuramente andrò a vederla. L’ultima mostra – chiusa il 6 di gennaio- era sul cinema di Sergio Leone, davvero entusiasmante e ottimamente allestita.

        Mi piace

      • antoniofalcone

        Io al momento per problemi familiari non posso spostarmi dal paesello in Calabria, altrimenti l’avrei visitata volentieri, così come quella su Leone, uno dei miei autori preferiti, della quale avevo anche dato notizia.
        Attraverso il blog cerco sempre di dare spazio ad iniziative culturali di tal tipo, così come a rassegne o manifestazioni varie sparse un po’ in tutta Italia, diciamo che diviene anche un modo per prendevi parte e comunque condividere interessi comuni con molti lettori. Un saluto, grazie.

        Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...