Archivi del mese: agosto 2014

I piaceri dell’espressione

Paul Thomas Mann (1875-1955, Wikipedia)

Paul Thomas Mann (1875-1955, Wikipedia)

(…) Donò tutto se stesso alla forza che gli sembrava la più alta sulla terra, la forza al cui servizio si sentiva chiamato e che gli prometteva grandezza e onori; alla forza dello spirito e della parola che troneggia sorridente sulla vita inarticolata e senza pensiero.
Le si diede con tutto l’ardore della sua giovinezza ed essa lo ricompensò con tutto ciò che è in suo potere di dare e gli prese tutto ciò che è solita esigere in cambio. Acuì il suo sguardo e gli rese trasparenti le grandi parole che gonfiano il petto degli uomini, gli dischiuse il cuore degli uomini e il suo proprio, lo rese chiaroveggente e gli mostrò l’anima del mondo e tutto ciò che si cela al fondo di ogni azione e di ogni parola.
Ma ciò che vide fu soltanto questo: comicità e miseria-comicità e miseria.

IMGPoi, col tormento e l’orgoglio della conoscenza, venne la solitudine, poiché non sopportava di vivere nella cerchia degli innocenti dalla mente lieta e ottenebrata, e il marchio sulla sua fronte li spaventava. Ma il piacere della parola e della forma diventava ogni giorno più dolce e Tonio soleva dire (e anche di questo aveva già preso nota) che la conoscenza dell’anima porterebbe fatalmente alla tristezza se i piaceri dell’espressione non mantenessero l’animo vivo e pronto … (…)

(Estratto da Tonio Kröger, Thomas Mann, 1903, Edizioni Corriere della Sera-I grandi romanzi, licenza RCS Libri)

“Honorary Awards” per Jean-Claude Carriere, Maureen O’Hara e Hayao Miyazaki

Hayao Miyazaki (Wikipedia)

Hayao Miyazaki (Wikipedia)

L’Academy of Motion Picture Arts and SciencesBoard of Governors ha reso noto lo scorso martedì 26 agosto il conferimento di tre riconoscimenti alla carriera (Honorary Awards), che saranno assegnati il prossimo 8 novembre, nel corso della sesta edizione dei Governors Awards, presso la Ray Dolby Ballroom, all’Hollywood & Highland Center®.

I prescelti sono: lo sceneggiatore francese Jean-Claude Carriere (rimarchevole la collaborazione con il regista Luis Buñuel, per il quale firmò, fra l’altro, le sceneggiature de La via lattea, 1969; Il fascino discreto della borghesia, 1972; Quell’oscuro oggetto del desiderio, 1977), l’attrice Maureen O’Hara (Dublino, 1920, si ricorda per le sue interpretazioni in molti film di John Ford, ad esempio Come era verde la mia valle, 1941; Rio Bravo, 1950; Un uomo tranquillo, 1952) e il regista giapponese Hayao Miyazaki.

untitledIl fondatore dello Studio Ghibli (nel 1985, insieme al collega Isao Takahata), il cui ultimo lavoro Si alza il vento sarà distribuito in Italia dal 13 al 16 settembre, conseguirà la seconda statuetta dopo quella ricevuta nel 2003, quando La città incantata ottenne l’Oscar come miglior film d’animazione. All’attore e cantante Harry Belafonte andrà invece il Jean Hersholt Humanitarian Award, per il suo impegno nelle attività umanitarie.

Tom Mc Grath, Alvy Ray Smith e Glen Keane ospiti a “VIEW Conference 2014”

viewlogo_lowVIEW Conference, la più importante manifestazione italiana sulla grafica digitale, che si svolgerà a Torino dal 14 al 17 ottobre (Presidente Angelo Raffaele Meo; Direttore Artistico Maria Elena Gutierrez), ha annunciato gli ospiti principali della 15ma edizione: Tom Mc Grath, Alvy Ray Smith e Glen Keane.
La kermesse si delinea come un evento internazionale a cadenza annuale incentrato sulla computer grafica, le tecniche interattive, il cinema digitale, l’animazione 2D/3D, i videogiochi, gli effetti visivi.
Esplora le nuove forme di espressione legate al digitale attraverso workshop, conferenze, lezioni, mostre, proiezioni e presentazioni che coinvolgono importanti personalità del cinema d’animazione, protagonisti ed esperti di rilievo internazionale in vari campi (dal gaming al design, alle applicazioni per i beni culturali e l’imaging scientifico), connettendo così Torino a una rete globale di eventi sulla innovazione tecnologica e la creatività culturale.
A VIEW Conference segue ogni anno VIEWFest, il festival del cinema digitale. Continua a leggere

“CineCocktail@Venezia71”, incontro con Pierfrancesco Favino

cine2Dopo i successi riscontrati dall’incontro con Daryl Hannah alla Berlinale, Michael Madsen al Festival di Cannes e tanti altri che si sono via via susseguiti (John Turturro, Caterina Murino, Luisa Ranieri), approdano per il terzo anno consecutivo alla Mostra Internazionale d’ Arte Cinematografica di Venezia i CineCocktail® – Incontri ravvicinati del miglior tipo: cinema, cocktail e chiacchiere in libertà, ideati e condotti dalla giornalista e scrittrice Claudia Catalli.

Pierfrancesco Favino (Wikipedia)

Pierfrancesco Favino (Wikipedia)

Il primo incontro CineCocktail@Venezia si terrà (ingresso libero fino ad esaurimento posti) domenica 31 agosto alle ore 18:00 presso lo Spazio Luce Cinecittà dell’Hotel Excelsior al Lido di Venezia, e vedrà come ospite un attore stimato in Italia e oltreoceano: Pierfrancesco Favino, che a Venezia 71 porta il film da lui prodotto e interpretato, Senza nessuna pietà, esordio alla regia di Michele Alhaique.

I CineCocktail veneziani vedranno protagonisti i talenti del cinema, registi, attori, attrici e nomi di spicco del settore, pronti a raccontarsi al pubblico e agli addetti ai lavori anche attraverso piccoli happening estemporanei, così da creare, di volta in volta, eventi unici nel loro genere. Un ciclo di incontri per un format nuovo, giovane e dinamico, ideato per un accostamento fresco e originale al mondo del cinema che, sfruttando la formula propria di un happy hour, intende coniugare un’atmosfera informale con un dibattito collettivo di approfondimento sull’arte cinematografica.
*************************
L’evento CineCocktail@Venezia71 è realizzato in collaborazione con Parrini e con la mediapartnership di CineCittà News news.cinecitta.com e Fred Film Radio http://www.fred.fm.
Per maggiori informazioni: press.cinecocktail@gmail.com
Facebook: http://www.facebook.com/pages/CineCocktail/163282560548889
Twitter: @CineCocktail #CineCocktail
YouTube: CineCocktail channel
Instagram: CineCocktail

(Comingsoon.it)

(Comingsoon.it)

Guardie e ladri (1951)

1Foro romano, secondo dopoguerra:due ladruncoli, Ferdinando Esposito (Totò) ed Amilcare (Aldo Giuffrè), tirano a campare organizzando piccoli furti e truffe, come proporre la classica patacca ad un turista americano (Williams Tubbs), il quale, scoperto il raggiro, cerca invano di inseguirli.
Tentano poi di approfittare della distribuzione di pacchi dono da parte di una associazione benefica, ma il benefattore è proprio l’americano truffato, che riconosce Esposito.
Inizia così un lungo inseguimento, in cui è coinvolto il brigadiere Bottoni (Aldo Fabrizi), dapprima in auto e poi a piedi attraverso la campagna romana, al termine del quale il ladro è arrestato, ma riesce scaltramente a fuggire.
Bottoni viene sospeso dal servizio e rischia di perdere il posto, a meno che, con mezzi propri, entro tre mesi, non riesca a riacciuffare il furfante; inizia le ricerche, in borghese, ne individua l’abitazione e cerca di avvicinare la famiglia, fino a quando i rispettivi componenti non stringeranno amicizia … Continua a leggere

Crotone: iniziative a ricordo di Umberto Zanotti Bianco nell’anniversario della sua scomparsa

Umberto Zanotti Bianco

Umberto Zanotti Bianco

In occasione del 51mo Anniversario della scomparsa del senatore a vita della Repubblica Umberto Zanotti Bianco, (22 gennaio 1889-28 agosto 1963), la sezione di Crotone e l’associazione Art Production hanno organizzato un’iniziativa a ricordo del cofondatore e primo presidente di Italia Nostra, con il patrocinio dell’Amministrazione Comunale, assessorato alla Cultura ed alla Pubblica Istruzione: giovedì 28 agosto, alle ore 17.00, presso la sala Consiliare della città, dopo i saluti del Sindaco e dell’assessore alla Cultura, sarà presentato il docufilm Bellezze e Rovine: il Mezzogiorno- L’Italia di Umberto Zanotti Bianco (1889-1963) a cura di Giovanni Scarfò, regista ed autore, presidente Associazione Art Production e direttore della Cineteca della Calabria.
Il montaggio è di Matteo Scarfò; vi hanno preso parte gli attori Antonio Tallura, Lavinia Mochi, Paolo Turrà, mentre le musiche sono di Francesca Prestia. Continua a leggere

Richard Attenborough (1923-2014)

Richard Attenborough (Wikipedia)

Richard Attenborough (Wikipedia)

Ci ha lasciati Sir Richard Samuel Attenborough (Cambridge, 1923) morto ieri, domenica 24 agosto, a Londra, fra i più autorevoli esponenti del cinema britannico, sia nella qualità di attore che come regista, ottenendo prestigiosi riconoscimenti nell’ambito delle due attività, caratterizzate in diversa misura. Nella prima prevaleva infatti l’essenzialità nel porsi sulla scena, accompagnata da un certo acume nel tratteggiare le varie caratteristiche, caratteriali in primo luogo, dei personaggi interpretati, nella seconda invece si delineava una sorta di grandiosità ragionata, ovvero la spettacolarità (da intendersi essenzialmente come accurata ricostruzione storica e dispiego delle masse) veniva efficacemente mediata da una fluida affabilità narrativa, scandita attraverso le classiche elissi temporali, idonea ad andare incontro al grande pubblico nell’affrontare determinati eventi storici e sociali. Esemplare al riguardo la costruzione del film Gandhi, 1982, certo la sua opera più riuscita, che poteva inoltre contare sull’ottima interpretazione, ma sarebbe forse meglio definirla identificazione, offerta da Ben Kingsley nei panni del Mahatma, cui andò l’Oscar come miglior attore protagonista, da aggiungersi alle altre otto statuette conseguite dalla pellicola (miglior film, regia, sceneggiatura originale, scenografia, fotografia, sonoro, costumi, montaggio). Continua a leggere