Libero Cinema in Libera Terra 2012 – Festival di Cinema Itinerante sui beni confiscati alle mafie

untitledHa preso il via ieri, lunedì 2 luglio, per concludersi il 24, la VII Edizione di Libero Cinema in Libera Terra-Festival di Cinema Itinerante sui beni confiscati alle mafie: nata nel 2006, la manifestazione si presenta come un festival di cinema itinerante, con le proiezioni organizzate all’interno dei beni confiscati alle mafie e restituiti alla legalità. Promotori dell’iniziativa sono Cinemovel Foundation, con la presidenza onoraria di Ettore Scola, e Libera, associazioni, nomi e numeri contro le mafie, fondata da don Luigi Ciotti.

Il progetto, a cui aderiscono Enti, Istituzioni e Associazioni, è realizzato in collaborazione con le cooperative di giovani che lavorano nel’ambito dei beni confiscati alle mafie, coinvolgendo i tanti ragazzi partecipanti ai campi di volontariato di Estate Liberi: esperienze come quelle delle cooperative di Libera Terra contribuiscono all’allargamento degli spazi democratici e anche il cinema, in questo senso, può dare il suo contributo, in particolare quello “invisibile” che, per vari motivi, non gode di una distribuzione propriamente felice; occorre allora superare le barriere, portare i film direttamente alle persone, far sì che gli autori discutano col pubblico, là dove spesso manca anche la sala, facendo quello che i moderni mezzi di comunicazione non riescono a fare, cioè “aggregare la piazza” e rendere le persone effettivamente partecipi di un evento da condividere con altri.

fghhfre“Occupare” simbolicamente anche per un solo giorno luoghi e paesi come Corleone, Cinisi, Portella della Ginestra, Polistena e Castel Volturno acquista un valore particolare, con l’obiettivo principale di di creare, attorno al cinema, “piazze universali” aperte alla discussione, per sostenere quelle realtà produttive che, col loro lavoro quotidiano, costituiscono una risposta concreta e una alternativa alla criminalità organizzata, con lo scopo di coinvolgere i cittadini del presente, propri di un mondo globalizzato, nella convinzione che la democrazia si sperimenti nel pubblico confronto, nel bilanciamento delicato fra libertà e regole comuni.

Ettore Scola

Ettore Scola

La manifestazione quest’anno ha superato per la prima volta i confini nazionali, grazie ad un’anteprima europea che si è svolta a Parigi il 23 e il 24 giugno, una tavola rotonda (Cinema e impegno sociale) che ha visto coinvolti Ettore Scola, Robert Guédiguian e Pasquale Scimeca:il tema della legalità e del rischio di infiltrazione mafiosa è, infatti, sicuramente, un problema che investe tutta l’Europa e non riguarda solo il nostro paese, come del resto il Parlamento europeo ha già evidenziato in diverse occasioni, attraverso prese di posizione ed iniziative di varia natura, vedi la recente istituzione della commissione CRIM.

2 luglio - Lombardia – Milano – Palazzo Reale – ore 21:30 – The Substance: Albert Hofmann’s LSD, di Martin Witz – Anteprima Nazionale; 3 luglio – Lombardia – Galbiate (LC) – Le Querce di Mamre Via dei caduti di via Fani – ore 21:30 – L’era legale, di Enrico Caria; 4 luglio – Liguria – Genova, Villa Bombrini – Via Ludovico Antonio Muratori 5 – ore 21:30 – Uomini soli, di Attilio Bolzoni e Paolo Santolini; 5 luglio- Emilia-Romagna – Castelfranco Emilia (MO), Parco della Resistenza Ca’ Ranuzza -ore 21:30 – Io sono Li, di Andrea Segre; 6 luglio – Veneto – Campolongo Maggiore (VE), Via San Pio X di Bojon -ore 21:30 – Surviving progress, di Mathieu Roy; 8 luglio - Puglia – Bari – Surviving progress, di Mathieu Roy; 9 luglio – Puglia – Mesagne (BR) – Born into brothels, di Zana Briski, Ross Kauffman; 10 luglio – Basilicata – Matera – The Substance: Albert Hofmann’s LSD, di Martin Witz; 11 luglio – Calabria – Polistena (RC) – Piazza della Repubblica – Uomini soli, di Attilio Bolzoni e Paolo Santolini; 12 luglio – Calabria – Cirò Marina (KR)Mare chiuso, Andrea Segre; 13 luglio – Calabria – Isola Capo Rizzuto (KR)L’era legale, di Enrico Caria; 14 luglio- Sicilia – Belpasso (CT) – Cooperativa Beppe Montana, Contrada Casabianca – Italy: love it or leave it, di Gustav Hofer, Luca Ragazzi; 15 luglio – Sicilia – Agrigento – Chiesa di San Pietro, Via Pirandello 1 – Surviving progress, di Mathieu Roy; 16 luglio – Sicilia – San Giuseppe Jato (PA) – Casa del Fanciullo – Via Vittorio Emanuele – Io sono Li, di Andrea Segre; 17 luglio - Sicilia – Erice (TP) – Italy: love it or leave it, di Gustav Hofer, Luca Ragazzi; 19 luglio – Calabria – Carlopoli (CZ) – Piazza Brutto – The Substance: Albert Hofmann’s LSD, di Martin Witz; 20 luglio – Campania – Pollica (SA) – Italy: love it or leave it, di Gustav Hofer, Luca Ragazzi; 21 luglio – Campania – San Cipriano D’Aversa (CE) – La-bas di Guido Lombardi; 22 luglio – Lazio – Borgo Sabotino (RM) – Io sono Li di Andrea Segre; 23 luglio – Abruzzo – Scurcola Marsicana (AQ) – Italy: love it or leave it di Gustav Hofer, Luca Ragazzi; 24 luglio - Lombardia – San Giorgio di Mantova (MN) – Mare Chiuso, di Andrea Segre.

Info: http://www.cinemovel.tv

About these ads

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...